menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aeroporto operativo. "Hanno lavorato ininterrottamente 25 mezzi"

L'aeroporto di Forlì è tornato operativo. Il presidente di Seaf, Fabio Castellari, spiega come si riesce a tenere pulita una pista che misura "2.500 metri per 70"

L’aeroporto di Forlì è  tornato operativo alle 14.30 di domenica. Il presidente di Seaf, Fabio Castellari, spiega come si riesce a tenere pulita una pista che misura “2.500 metri per 70 di larghezza”, che durante tutti giorni interessati dalle copiose nevicate è comunque sempre stata pronta per l’attività aeroportuale, nel casso smettesse di nevicare. “Domenica mattina è infatti nevicato fino alle 9 circa. Una volta smesso, il sistema si è rimesso in moto in brevissimo tempo, grazie anche al personale Seaf”.

Per liberare l’area del Ridolfi hanno lavorato 25 mezzi più una turbina. “Qualche mezzo ce l’ha anche Seaf – spiega Castellari – che però stipula un contratto di reperibilità con ditte specializzate del  settore, per avere la sicurezza di interventi molto rapidi. In questo modo, con i mezzi la lavoro sempre, da mercoledì, la pista è stata tenuta pulita e pronta”. Anche lunedì i mezzi, non tutti, continuano a lavorare, per liberare dalla neve l’intera larghezza della pista, già agibile, togliendo gli accumuli di neve formatisi ai lati. Sono serviti anche bilici per spostare la neve altrove all’interno del sedime aeroportuale.

 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento