Sabato, 13 Luglio 2024
Scuola

Agraria, per i neodiplomati del Ruffilli l'ingresso nel mondo del lavoro sarà più rapido

Accordo fra il Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati e l’Istituto Professionale “Ruffilli”

L’appuntamento è per sabato, alle 9, nella sede dell’Istituto Professionale “Ruffilli” (in via Romanello da Forlì), quando verrà formalizzata, con la firma da parte del presidente del Collegio Nazionale degli Agrotecnici e degli Agrotecnici Laureati Roberto Orlandi e della Dirigente scolastica dell’Istituto “Ruffilli” Lorella Zauli, la convenzione che ufficializzerà l’attività di collaborazione rivolta al corso di studio “Agricoltura, sviluppo rurale, valorizzazione dei prodotti del territorio e gestione delle risorse forestali e montane”.

L’indirizzo agrario dell’Istituto “Ruffilli”, partito nell’anno scolastico 2020/2021 nella sede di Roncadello a Forlì e fortemente voluto dall’Amministrazione comunale di Forlì, nasce dalla necessità di colmare un vuoto nell’offerta formativa di scuola secondaria superiore del territorio forlivese, fino ad allora privo di un percorso dedicato al settore agricolo e a quello agroalimentare. Il percorso quinquennale dell’indirizzo agrario consente di acquisire competenze relative alla produzione, valorizzazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e forestali, alla gestione dei sistemi di allevamento, all’acquacoltura ed alle filiere selvicolturali, ed offre numerose possibilità occupazionali fra le quali anche l’accesso alla libera professione.

A questo riguardo tuttavia è necessario superare lo specifico esame di Stato abilitante, previo svolgimento di 18 mesi di pratica professionale; ed è precisamente su questo aspetto che interviene la stipulanda “Convenzione”, che prevede il riconoscimento del periodo di alternanza scuola-lavoro (previsto durante il percorso di studi dell’indirizzo di agraria presso l’Istituto “Ruffilli”) come periodo  anticipatorio e parzialmente sostitutivo del tirocinio tradizionale, che dunque avrà una durata proporzionalmente ridotta, permettendo un accesso all’Esame di Stato in tempi più brevi, quindi di fatto un accorciamento degli stessi per l’avvio di una propria attività professionale e l’accesso al mondo del lavoro.

L’iniziativa è stata realizzata grazie al fondamentale impegno di Luca Valbonesi, presidente Collegio degli Agrotecnici e degli
Agrotecnici laureati di Forlì-Cesena e Rimini. L’evento conferma sia la policy dell’Albo professionale, proattiva e sempre disponibile a promuovere e collaborare in tutte le iniziative per incrementare le possibilità e le scelte occupazionali a favore dei giovani, sia la volontà dell’Istituto “Ruffilli” di generare opportunità e sbocchi lavorativi agli studenti che frequentano i corsi nelle proprie strutture conferendo, nello specifico, un valore aggiunto all’indirizzo di agraria attivo presso la sede di Roncadello a Forlì. Rappresenta anche la “continuazione” del lavoro del sindaco di Forlì, Gian Luca Zattini, e della Giunta comunale che ha portato alla riapertura di un corso di studi superiori in agraria nel capoluogo romagnolo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agraria, per i neodiplomati del Ruffilli l'ingresso nel mondo del lavoro sarà più rapido
ForlìToday è in caricamento