Il lockdown non è ancora finito per il crimine di strada: dalle chat di vicinato furti e truffe ancora rarefatti

La fine del lockdown ha coinciso anche la ripresa di furti e truffe? Con il confinamento generale, come è noto, in primavera sono crollati i reati di strada

La fine del lockdown ha coinciso anche la ripresa di furti e truffe? Con il confinamento generale, come è noto, in primavera sono crollati i reati di strada, come i furti di veicoli, le truffe 'porta a porta' e le azioni dei topi di appartamento. D'altra parte è stato reputato troppo rischioso per questi criminali comuni muoversi in strade deserte e ben pattugliate. Ma con la ripresa del traffico e dei movimenti delle persone non è corrisposto, per fortuna, una ripresa di atti delittuosi.

E' quanto emerge dall' “osservatorio” della rete di chat di vigilanza di vicinato e mutuo aiuto “Sos Ravenna e Forlì Indipendente”, che opera su Whatasapp. I gestori, in particolare, segnalano dei positivi andamenti delle segnalazioni degli utenti, che non hanno raggiunto i livelli elevati precedenti all'epidemia di Covid.

Per quanto riguarda il territorio di Forlì, in particolare, permane la situazione di calma, con poche segnalazioni di truffe, furti e tentati reati in genere. Ad essere più colpite dai furti sono le biciclette. Tuttavia si registrano pochissimi casi di reati più gravi, come i tentativi di furti in abitazione o azienda e gli odiosi raggiri ad anziani.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per il territorio di Ravenna, invece, rispetto al periodo di lockdown c'è una certa ripresa degli episodi di crimine diffuso, circa un 20% in più quelli segnalati a giugno rispetto ai mesi precedenti, con più azioni nel forese, che raggiunge un 28% in più, ma comunque lontani dal numero di segnalazioni precedenti all'epidemia. Tra i reati segnalati più frequenti restano i tentativi di truffe, per cui è sempre bene prestare attenzione a chi bussa a casa e con storie, più o meno credibili, alla fine chiede denaro. Idem nei parcheggi dei supermercati o in altri luoghi di movimento. Pochi invece i furti in abitazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Incidente sulla Cervese, ci sono feriti: lunghe code di auto nel rientro dalla riviera

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Giovani e coronavirus, Vicini: "La perdita di gusto e olfatto non va sottovalutata. Serve consapevolezza"

  • Grande Fratello, fisico scolpito per Denis Dosio: sette mesi tra dieta e allenamenti, "Ammetto che è tosta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento