Dopo la scarcerazione finisce nuovamente dietro le sbarre: tentato omicidio

Gli uomini dell'Arma hanno trovato l'indagato sabato sera nell'abitazione di un familiare a Forlimpopoli

Era finito in carcere nei giorni scorsi in esecuzione ad un mandato d'arresto europeo richiesto dal tribunale romeno per una serie di furti. Tornato in libertà, con obbligo di firma alla pg, è stato nuovamente arrestato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Meldola, questa volta in esecuzione ad un'ordinanza di custodia cautelare in carcere firmato dal Tribunale di Pescara. Si sono così riaperte le porte della Rocca di Forlì per un romeno di 21 anni.

Il giovane dovrà rispondere dell'accusa di tentato omicidio in concorso, con l'aggravante della recidiva. Il 6 agosto scorso, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti abruzzesi, insieme ad alcuni connazionali ha partecipato all'aggressione ai danni di un senegalese di 34 anni, in Italia per motivi umanitari. Gli uomini dell'Arma hanno trovato l'indagato sabato sera nell'abitazione di un familiare a Forlimpopoli.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Dopo l'esplosione al bancomat, pioggia di colpi sui carabinieri: proiettile colpisce l'auto di pattuglia

  • Folle velocità, schianto e cappottamento in Tangenziale: guidava con una patente falsa

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento