Pochi minuti per essere raggirata: badante perde quattro mesi di risparmi

Chi ha agito era probabilmente a conoscenza delle intenzioni della donna di lasciare l'Italia in attesa di un altro lavoro

I risparmi di quattro mesi di lavoro finiti nelle mani di due abili truffatori. Vittima del raggiro una romena di 57 anni, giunta alcuni mesi fa in Italia per lavorare come badante ed in procinto di tornare nel paese d'origine. Chi ha agito era probabilmente a conoscenza delle intenzioni della donna di lasciare l'Italia in attesa di un altro lavoro. La 57enne ha spiegato agli agenti della Volante della Questura di Forlì di aver ricevuto la telefonata di un sedicente conducente di un pulmino, che si era offerto per riaccompagnarla a casa. I due si sono accordati per ritrovarsi nei pressi della stazione, in via D'Azeglio, per giovedì mattina alle 11.30.

L'uomo, puntuale, si è presentato nel punto stabilito, spiegando che il mezzo era parcheggiato ad alcune centinaia di metri di distanza. Ad un certo punto si è presentata una donna che si è qualificata come agente di polizia per procedere ad un controllo, anche degli effetti personali e dei soldi per verificare l'autenticità delle banconote in possesso della malcapitata. La finta poliziotta, incassato il denaro, si è diretta verso un'auto, a bordo della quale si è dileguata. Uccel di bosco anche l'uomo. La vittima a quel punto ha allertato il 113. Gli agenti della Volante hanno tranquilizzato la signora prima che spiegasse l'accaduto. A quanto pare ad agire sono stati due connazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non rispondeva al telefono: trovato senza vita seduto sul divano davanti alla tv

  • Si apparta per un incontro sessuale, ma l'altro pretende del denaro: una denuncia per estorsione

  • Drammatico incidente sul lavoro: resta incastrato in un tornio e l'avambraccio resta amputato

  • "Il coraggio di dire sì al Signore": giovane architetto forlivese lascia la professione e diventa monaca di clausura

  • Un sushi in salsa romagnola: dopo le cene a domicilio la famiglia decide di aprire un ristorante

  • "Volevamo avere qualcosa di nostro": tutta la famiglia si rimbocca le maniche ed apre un bar

Torna su
ForlìToday è in caricamento