rotate-mobile
Contributi

In busta paga un bonus da 150 euro: a chi spetta e quando arriverà

Il contributo, erogato dall'Inps, arriverà anche ai lavoratori stagionali a tempo determinato e intermittenti che nel 2021 abbiano svolto la prestazione per almeno 50 giornate

Un nuovo sostegno in arrivo per gli italiani. Il governo Draghi ha infatti approvato un bonus 150 euro, tra i provvedimenti contenuti nel decreto Aiuti-ter, le nuove misure varate dall'esecutivo in linea generale per far fronte all'aumento dei prezzi dell'energia. Sulla scia del bonus 200 euro erogato per lo più a luglio, anche il nuovo bonus da 150 euro arriverà una volta sola, questa volta nelle buste paga di più di un terzo degli italiani, una platea di circa 22 milioni di persone. Vediamo a chi spetta, partendo dai pensionati fino alle partite Iva, come richiederlo e tutte le informazioni utili a riguardo.

Nuovo bonus 150 euro: a chi spetta

Il nuovo bonus da 150 euro ha una platea considerevole: circa 22 milioni di italiani. Di questi riceveranno il bonus i lavoratori dipendenti che a novembre avranno avuto una retribuzione non superiore a 1.538 euro, e i pensionati e lavoratori autonomi con redditi inferiori a 20mila euro lordi annui. Ma non solo. Il contributo, erogato dall'Inps, arriverà anche ai lavoratori stagionali a tempo determinato e intermittenti che nel 2021 abbiano svolto la prestazione per almeno 50 giornate.

Anche i percettori del Reddito di cittadinanza lo riceveranno - anche i nuclei familiari -, insieme a lavoratori domestici, chi percepisce indennità di disoccupazione agricola, co.co.co, dottorandi e assegnisti, lavoratori di Sport e Salute spa, lavoratori dello spettacolo. La condizione è sempre quella di non superare i 20mila euro di reddito.

Quando si riceve

I 150 euro arriveranno in busta paga tra novembre e dicembre, come annunciato dallo stesso ministero dell'Economia Daniele Franco, che ha sottolineato come il governo "darà 150 euro netti da imposta, nei mesi di novembre e probabilmente dicembre a circa 22 milioni di cittadini - ha detto Franco - La platea resta, come tipologia di soggetti, la stessa dell’intervento operato sui 200 euro, cambia solo la soglia che da 35.000 euro scende a 20.000 euro".

L'articolo con tutti gli approfondimenti di Today.it

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In busta paga un bonus da 150 euro: a chi spetta e quando arriverà

ForlìToday è in caricamento