Cronaca

"Controlliamo le banconote", finti funzionari di banca bussano alla porta: anziani nel mirino

Il comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Forlì-Cesena mette in guardia dall'ultimo tentativo di truffa che ha preso corpo nel comprensorio forlivese

Si presentano come funzionari di banca con la scusa di verificare la bontà delle banconote in casa. Ma non è altro che un escamotage per derubare le prede designate. Il comando provinciale dell'Arma dei Carabinieri di Forlì-Cesena mette in guardia dall'ultimo tentativo di truffa che ha preso corpo nel comprensorio forlivese e che, purtroppo, ha già fatto alcune vittime. Collaudato il modus operandi messo in atto dai malviventi. Secondo quanto accertato dagli investigatori, la truffa viene messa in atto da due persone, vestite in modo distinto e che non hanno particolari flessioni dialettali, che si qualificano come funzionari di un noto istituto di credito.

"Circolano banconote false e dobbiamo verificare che ne siete in possesso", questo grosso modo l'introduzione. La vittima, abbindolata dalle parole, a quel punto fa entrare in casa i sedicenti banchieri, riuscendo così ad entrare in possesso della carta moneta. Mentre uno distrae il malcapitato di turno, l'altro ne approfitta per mettere mano non solo ai soldi, ma anche su altri oggetti preziosi in casa. Completata la razzia, i ladri truffatori liquidano la pratica e si volatilizzano insieme ai soldi e monili. I Carabinieri, acquisite alcune denunce, sono sulle tracce dei truffatori.

Dall'Arma un invito ai cittadini a non aprire la porta di casa a chi chiede di verificare la qualità dei contanti a disposizione e di non mostrare per alcun motivo soldi o oro ad estranei. Inoltre alla domanda se si possiede o si custodisce del denaro o valori in casa la risposta deve essere sempre negativa. Nessun ente effettua controlli di banconote a domicilio. Si raccomanda infine di non dare confidenza a sconosciuti e di avvertire subito le forze dell’Ordine al numero unico 112 qualora vi sia insistenza nel cercare di entrare nelle rispettive abitazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Controlliamo le banconote", finti funzionari di banca bussano alla porta: anziani nel mirino

ForlìToday è in caricamento