menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, non si ferma il triste conteggio delle vittime: 4 nelle ultime ore. Continuano a crescere i guariti

Nel Forlivese sono 734, a fronte dei 662 del dato comunicato prima del ponte festivo, con 92 ricoverati con sintomi e 14 in terapia intensiva

Salgono a 1306, 106 in più rispetto al precedentemente rilevamento di sabato, i positivi al coronavirus nella provincia di Forlì-Cesena. Nel Forlivese sono 734, a fronte dei 662 del dato comunicato prima del ponte festivo, con 92 ricoverati con sintomi e 14 in terapia intensiva. Crescono i pazienti in isolamento domiciliare ma anche i guariti, passati da 55 a 87. "Il laboratorio è in pari con gli esami da effettuare - comunica la Prefettura -. Nelle ultime ore a livello provinciale il numero di positivi è aumentato di 94 unità, in quanto i restanti 12 rappresentano la coda del recupero degli esami attretrati del 6 e 7 aprile scorso. La nota estremamente positiva è che i guariti sono saliti a 183 (96 nel Cesenate, ndr)".

Nella nottata tra domenica e lunedì si sono registrati altri quattro morti a Forlì: si tratta di un 70enne, di un 82enne, di una 93enne ed di una 96enne. Nel conteggio di domenica pomeriggio viene aggiunto anche il decesso di un 79enne di Predappio avvenuto nei giorni scorsi. Le vittime salgono così a 52 (32 morti a Forlì, nove a Forlimpopoli, quattro a Predappio, quattro a Meldola e due a Rocca San Casciano e uno a Bertinoro). Nel Cesenate i casi sono invece 572, comprensivo di 78 ricoverati con sintomi, nove in terapia intensiva e 360 in isolamento domiciliare. I morti sono 29, mentre i dimessi guariti 96.

La situazione nel Forlivese

A Forlì i casi positivi sono 360, 25 in più rispetto a sabato: 67 sono ricoverati con sintomi, otto in terapia intensiva e 285 in isolamento domiciliare. I guariti sono 41. Crescita dei guariti a Bertinoro, da 9 a 14, dove si conteggiano 38 casi positivi, dei quali sei ricoverati con sintomi, due in terapia intensiva e 30 in isolamento domiciliare. Un guarito in più anche a Castrocaro (quattro totali), dove i contagiati sono 11 (due ricoverati con sintomi e nove in quarantena). Situazione stabile a Civitella (otto casi), Santa Sofia (uno), Portico (tre), Galeata (due) e Modigliana (uno).

A Forlimpopoli, dove si registra il "focolaio" della casa di riposo "Artusi", i positivi sono 49 (tre ricoverati con sintomi e due in terapia intensiva), mentre i guariti sono saliti da due a dieci. Sulla situazione a Meldola aggiorna il sindaco Roberto Cavallucci: "In questa giornata di Pasquetta, purtroppo, non sono arrivate buone notizie. L’Ausl ci ha informato di 7 nuovi casi di positività al Covid-19 a Meldola, facendo così salire il totale dei nostri concittadini ammalati a 55 casi di cui 8 persone sono ricoverate in ospedale (uno in terapia intensiva) mentre 47 si trovano in isolamento presso il proprio domicilio. I nuovi casi rilevati non sono riferiti alla Casa di Riposo Drudi. Una bella notizia: un nostro concittadino risulta guarito facendo così salire a 5 i casi di persone che hanno sconfitto il virus. Prosegue quindi la fase di massima attenzione da parte nostra e delle autorità sanitarie, rivolgendovi sempre l'invito a restare a casa e osservare scrupolosamente le misure di prevenzione prescritte". A Predappio, con altri due guariti, i casi sono 17 (2 ricoverati con sintomi ed uno in terapia intensiva), mentre a Rocca San Casciano, dove vi sono i positivi della "Villa del Pensionato", i casi sono 44 (2 i ricoverati con sintomi). Anche la località rocchigiana registra un guarito in più (tre in totale).

Il dato regionale

Sono 20.440 i casi di positività al Coronavirus in Emilia-Romagna, 342 in più rispetto a domenica. E hanno raggiunto quota 99.047 i test effettuati, 2.343 in più rispetto a domenica. Questi i dati - accertati alle ore 12 di lunedì, sulla base delle richieste istituzionali - relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Complessivamente, 8.946 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi, che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (134 in più rispetto a domenica). Sono 331 le persone ricoverate in terapia intensiva: 4 in meno di domenica. I pazienti ricoverati in terapia non intensiva negli altri reparti Covid sono 3.490 (-1).

Continuano a salire le guarigioni, che raggiungono quota 4.007 (+145), delle quali 1.923 riguardano persone “clinicamente guarite”, divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione; 2.084 quelle dichiarate guarite a tutti gli effetti perché risultate negative in due test consecutivi. Purtroppo, si registrano 51 nuovi decessi: 31 uomini e 20 donne. Per quanto riguarda i decessi (arrivati complessivamente in Emilia-Romagna a 2.615), per la maggior parte sono in corso approfondimenti per verificare se fossero presenti patologie pregresse. I nuovi decessi riguardano 8 residenti nella provincia di Piacenza, 6 in quella di Parma, 6 in quella di Reggio Emilia, 8 in quella di Modena, 13 in quella di Bologna, (nessuno nell’imolese), 1 in quella di Ferrara, 2 in quella di Rimini e 2 in provincia di Ravenna.

Questi i casi di positività sul territorio, che invece si riferiscono non alla provincia di residenza ma a quella in cui è stata fatta la diagnosi: 3.138 a Piacenza (38 in più rispetto a domenica), 2.573 a Parma (42 in più), 3.888 a Reggio Emilia (39 in più), 3.132 a Modena (45 in più), 2.947 a Bologna (93 in più), 345 a Imola (2 in più), 618 a Ferrara (2 in più). In Romagna sono complessivamente 3.799 81 in più), di cui 827 a Ravenna (26 in più) e 1.727 a Rimini (21 in più).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento