Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Bollettino Covid: tre morti e due classi delle scuola dell'infanzia che finiscono in quarantena

Per quanto riguarda le scuole, che sono iniziate da pochi giorni, si riscontrano due provvedimenti di quarantena nei confronti di altrettanti classi e altri 5 positivi

Altri tre decessi nell'ultimo bollettino dell'epidemia da Coronavirus, diffuso da Prefettura e Ausl Romagna. Sono stati conteggiati infatti i decessi di due uomini di Forlì, di 64 e 80 anni e una donna di 83 anni di Civitella. A livello provinciale si aggiungono anche altri due decessi di ultranovantenni a Cesena. In totale i nuovi casi registrati nelle ultime 24 ore nel Forlivese sono stati 86, a cui si aggiungono i 128 del Cesenate e i 5 residenti fuori dalla provincia, per un totale di 219. I casi si sono verificato per 58 positività a Forlì, 6 a Castrocaro e a Meldola, 4 a Rocca San Casciano ew Forlimpopoli, 2 a Bertinoro e Predappio e un caso ciascuno a Civitella, Galeata, Santa Sofia e Tredozio. I dichiarati guariti sono 97 in tutta la provincia.

Per quanto riguarda le scuole, che sono iniziate da pochi giorni, si riscontrano due provvedimenti di quarantena nei confronti di altrettanti classi e altri 5 positivi per i quali si è reso necessario sottoporre a tampone l'intera classe. Le quarantene riguardano le scuole dell'Infanzia di Modigliana e la "Maria Ausiliatrice" di Forlì. Le positività sono state riscontrate invece in due insegnanti delle scuole elementari di Castrocaro e di Rocca San Casciano, con tamponi a tappeto in più classi. Si registrano inoltre tre positività nelle scuole medie di Forlì: si tratta di tre alunni delle scuole Orceoli, La Nave e Benedetto Croce. Ancheper questi casi le tre classi di appartenenza degli alunni verranno sottoposte al tampone di routine.

Così in Emilia-Romagna

Dall’inizio dell’epidemia da Coronavirus, in Emilia-Romagna si sono registrati 192.832 casi di positività, 1.942 in più rispetto a domenica, su un totale di 9.632 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti da domenica è quindi del 20,1%: un dato in linea con gli altri giorni seguenti ai festivi, quando i tamponi vengono effettuati nei casi maggiormente necessari, in presenza di sintomi o situazioni nelle quali l’esito positivo è spesso atteso, e che quindi non si può considerare indicativo di una tendenza.

Continua intanto la campagna vaccinale anti-Covid, che in questa prima fase riguarda il personale della sanità e delle Cra. Alle 16 sono state effettuate 73.660 vaccinazioni; 5.905 le somministrazioni lunedì a quell’ora, tendendo presente che le Aziende sanitarie proseguono per l’intera giornata, fino a sera. Prosegue intanto l’attività di controllo e prevenzione: dei nuovi contagiati 822 sono asintomatici, individuati nell’ambito delle attività di contact tracing e screening regionali. Complessivamente, tra i nuovi positivi, 424 erano già in isolamento al momento dell’esecuzione del tampone, 546 sono stati individuati all’interno di focolai già noti. L’età media dei nuovi positivi è 45,8 anni. Sugli 822 asintomatici, 407 sono stati individuati grazie all’attività di contact tracing, 47 attraverso i test per le categorie a rischio introdotti dalla Regione, 45 con gli screening sierologici, 11 tramite i test pre-ricovero. Per 312 casi è ancora in corso l’indagine epidemiologica.

La situazione dei contagi per provincia vede Modena con 469 casi, poi Bologna con 402; seguono Rimini con 173 casi, Reggio Emilia (168), Ferrara (146), Parma (135), Cesena (132), Ravenna (129). Poi Forlì (88), il circondario di Imola (56) e Piacenza (44). Per quanto riguarda le persone complessivamente guarite, sono 316 in più rispetto a domenica e salgono così a quota 122.963. I casi attivi, cioè i malati effettivisono 61.466 (+1.560 rispetto a domenica). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 58.487 (+1.523), il 95% del totale dei casi attivi.

Purtroppo, si registrano 66 nuovi decessi: 12 a Bologna; 10 a Ravenna; 10 a Ferrara; 9 nel modenese; 6 a Reggio Emilia; 6 in provincia di Forlì-Cesena; 4 nel riminese; 5 a Piacenza; 2 a Parma. Due decessi sono di cittadini residenti al di fuori dell’Emilia-Romagna: un 80enne di Falconara Marittima (Ancona) deceduto a Bologna e un 75enne di Marradi (Firenze), deceduto a Ravenna. In totale, dall’inizio dell’epidemia i decessi in Emilia-Romagna sono stati 8.403.

I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 238 (uno in più rispetto a ieri), 2.741 quelli negli altri reparti Covid (+36). Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 14 a Piacenza (numero invariato rispetto a ieri), 13 a Parma (-1), 18 a Reggio Emilia (invariato), 53 a Modena (-1), 48 a Bologna (+3 rispetto a ieri), 16 a Imola (invariato), 27 a Ferrara (invariato), 14 a Ravenna (-3), 4 a Forlì (invariato), 6 a Cesena (+2) e 25 a Rimini (+1).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bollettino Covid: tre morti e due classi delle scuola dell'infanzia che finiscono in quarantena

ForlìToday è in caricamento