rotate-mobile
Coronavirus, il bollettino

Coronavirus, impennata di nuovi positivi nel Forlivese: in 24 ore oltre 230

In Emilia Romagna sono stati segnalati 3.085 positivi in più rispetto a mercoledì, su un totale di 10.387 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore

Prosegue la crescita dei contagi da covid-19 nella provincia di Forlì-Cesena. Nelle ultime 24 ore se ne contano infatti 424, 234 dei quali nel Forlivese. Non si registrano decessi. In Emilia Romagna sono stati segnalati 3.085 positivi in più rispetto a mercoledì, su un totale di 10.387 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore, di cui 3.724 molecolari e 6.663 test antigenici rapidi. Complessivamente, la percentuale dei nuovi positivi sul numero di tamponi fatti è del 29,7%.

Ricoveri

I pazienti attualmente ricoverati nelle terapie intensive dell’Emilia-Romagna sono 20 (+1 rispetto a mercoledì, pari al +5%), con un'età media di 65,3 anni. Per quanto riguarda i pazienti ricoverati negli altri reparti Covid, sono 603 (+10 rispetto a mercoledì, +2%), con un'età media di 74,1 anni. Sul territorio, i pazienti ricoverati in terapia intensiva sono così distribuiti: 1 a Piacenza (invariato rispetto a mercoledì), 2 a Parma (invariato), 2 a Reggio Emilia (invariato), 3 a Modena (+1), 6 a Bologna (+1), 1 a Imola (invariato), 1 a Ferrara (invariato), 1 a Ravenna (-1), 1 a Forlì (invariato),; 1 a Cesena (invariato) e 1 a Rimini (invariato).

Contagi

L’età media dei nuovi positivi di giovedì è di 48,5 anni. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 583 nuovi casi, seguita da Modena (438), poi Reggio Emilia (346), Ravenna (329), Parma (244), Rimini (243), Forlì (234), Ferrara (214), Cesena (190), Piacenza (184) e infine il Circondario Imolese (80). I casi attivi, cioè i malati effettivi, sono 21.544 (+1.846). Di questi, le persone in isolamento a casa, ovvero quelle con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o risultano prive di sintomi, sono complessivamente 20.921 (+1.835), il 97,1% del totale dei casi attivi. Le persone complessivamente guarite sono 1.235 in più rispetto a mercoledì. Purtroppo, si registrano quattro decessi uno dei quali riferito ai giorni scorsi, che aggiorna il totale a 18.030.

Donini

“Il Covid sta rialzando la testa in termini di contagi, ma la situazione dei reparti ospedalieri è comunque sotto controllo (2,25 per cento nei reparti di intensiva e 6,70 per cento nei reparti ordinari) - ha osservato l'assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini -. Siamo alla quarta dose di vaccino e per le persone che hanno subito un trapianto siamo già alla quinta. L’Emilia-Romagna è la prima regione in Italia per somministrazioni della quarta dose (28,3 per cento sulla popolazione target, rispetto al dato nazionale che è al 17 per cento) e si stanno già somministrando i vaccini cosiddetti bivalenti (abbiamo la disponibilità di 717mila dosi)".

"Non vogliamo però sprecare le dosi monovalenti di cui siamo in possesso (più di 800mila, di cui 300mila in scadenza a fine ottobre) - ha aggiunto -. Inoltre, rileviamo che sono già 56mila le dosi somministrate in regione dai medici di medicina generale, categoria che vogliamo tutelare diminuendo il loro carico burocratico e amministrativo e agganciandoli alla rete assistenziale degli infermieri di comunità, al fine di potenziare la sanità territoriale. Rispetto all’emergenza urgenza, invece, stiamo lavorando sulla professionalità degli operatori e conseguentemente sulle remunerazioni. Riguardo ai codici di bassa criticità, stiamo assoldando medici di continuità assistenziale”.

Nell'informativa sulla campagna vaccinale e sugli accordi sindacali riguardanti i medici di emergenza urgenza e i medici di medicina generale tenuta in commissione Politiche per la salute e politiche sociali, presieduta da Ottavia Soncini, Donini ha poi fornito i dati, relativi a questi tre anni, su ricoveri e vaccinazioni collegati al Covid: “I ricoverati sono stati più di 80mila, le persone assistite a domicilio più di 100mila, mentre sono state somministrate 11 milioni di dosi di vaccini”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, impennata di nuovi positivi nel Forlivese: in 24 ore oltre 230

ForlìToday è in caricamento