menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, giovedì nero: tre morti nel Forlivese. Crescono i contagiati alla casa di riposo di Santa Sofia

A Santa Sofia, aggiorna il sindaco Daniele Valbonesi, sono otto i nuovi positivi, mentre i guariti sono due"

Sono tre le vittime da covid-19 nel Forlivese. Si tratta di un 84enne di Forlì e di una 88enne di Dovadola, che si trovavano ricoverati all'ospedale "Morgagni-Pierantoni" di Forlì, e di un 67enne di Forlì, che si trovava ricoverato all'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena. Questa la distribuzione dei casi nel Forlivese comunicata dalla Prefettura: sei a Dovadola, 40 a Forlì, 4 a Forlimpopoli, due a Galeata, tre a Meldola e uno a Predappio.

A Bertinoro, comunica il sindaco Gabriele Antonio Fratto, "vi sono 3 nuovi contagi: si tratta di concittadini legati a precedenti ambiti familiari, al momento presentano una sintomatologia non allarmante. Il dato complessivo bertinorese vede in totale 48 concittadini attualmente ricoverati in iolamento domiciliare, seguiti con costanza e competenza dagli operatori dell'Ausl, 2 in struttura ospedaliera".

A Santa Sofia, aggiorna il sindaco Daniele Valbonesi, sono otto i nuovi positivi, mentre i guariti sono due. "Gli infettati sono in totale 83, di cui cinque in ospedale - spiega il primo cittadino -. In isolamento ci sono 130 cittadini. Per quanto concerne la San Vincenzo De Paoli si registrano sei nuovi positivi dopo l'esito dei tamponi, cinque ospiti della cra ed un operatori. Quindi il totale dei positivi è salito a 32, tre dei quali ricoverati, due in serie condizioni. Due si trovano in isolamento alla comunità alloggio, mentre sono sette gli operatori in isolamento. Si conta un guarito". C'è anche una buona notizia: sono negativi i tamponi di un intera classe e del corpo docente dell'Istituto Comprensivo.

A Predappio è arrivato l’esito positivo del tampone di un docente delle scuole medie di Predappio. "Tutte le norme di distanziamento e di uso dei dispositivi di protezione sono state rispettate durante tutto l’orario scolastico - viene comunicato dal sindaco Roberto Canali -. Nonostante questo, gli insegnanti e i collaboratori scolastici sono invitati a monitorere per 14 giorni l’eventuale comparsa di sintomi e nel caso, contattare tempestivamente il proprio medico. Ad oggi sono positivi circa 50 nostri concittadini. Tale numero è in continua evoluzione. Ricordiamo che l’amministrazione comunale e le associazioni del territorio sono a disposizione di chi avesse in questo momento difficoltà nell’acquisto di cibo o medicinali a causa della situazione di malattia o quarantena".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento