Coronavirus, Venturi: "Mascherine all'aperto, facciamo un sacrificio". Sui bimbi: "I servizi educativi devono riaprire"

Lo ha detto il commissario all'emergenza coronavirus per l'Emilia-Romagna Sergio Venturi nel corso della consueta diretta pomeridiana sulla pagina Facebook della Regione Emilia Romagna

"Nei luoghi dove non si riesce a mantenere il distanziamento fisico alle mascherine, ahimè, ci dovremo abituare, che siano al chiuso o all'aperto". Lo ha detto il commissario all'emergenza coronavirus per l'Emilia-Romagna Sergio Venturi nel corso della consueta diretta pomeridiana sulla pagina Facebook della Regione Emilia Romagna. "Pur di ripartire e pur di ri-uscire un sacrificio, piccolo, dovremo pur farlo", ha aggiunto.

Venturi è tornato quindi a perorare la causa dei bambini, provati da un lockdown di due mesi. "Non possiamo immaginare di tenere chiusi i servizi educativi per l'infanzia ancora a lungo". La politica "deve ascoltare sì i comitati scientifici, ma alla fine, oltre a dire che è pericoloso riaprire, dovrà prendersi la responsabilità di trovare delle soluzioni".

E il commissario ha citato alcuni "spunti" dalle scuole materne cinesi: dispenser a forma di animaletto per abituare i piu' piccoli a lavarsi le mani e cappelli 'distanziatori', magari con richiami a personaggi dei cartoni animati per praticare il distanziamento. Immagini poi postate sul profilo del commissario. "Molto spesso le soluzioni a problemi che a noi sembrano insormontabili sono molto semplici e anche gradite ai bambini", ha dichiarato Venturi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Occorre, ha ribadito, "dare una vita un po' piu' normale ai bambini. "Abbiamo gia' fatto tanti danni, cerchiamo di risparmiare loro almeno il trauma del fatto che non possiamo portarli da nessuna parte". Questo, ha chiarito poi, "e' un auspicio, non siamo noi che possiamo prendere un provvedimento di questo tipo". Tocca infatti al Governo. (fonte Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata non abbandona Corso Garibaldi: nuovo colpo al Lotto con un terno

  • La Bidentina si macchia di sangue: schianto contro un albero, perde la vita sotto gli occhi della fidanzata

  • Coronavirus, focolaio in una ditta di Forlì: i positivi sono undici

  • Morto sulla Bidentina, Andrea superò un grave incidente. La sua esperienza per un progetto per giovani

  • Spara ad un fagiano, ma colpisce per sbaglio l'amico: lui perde un occhio

  • Coronavirus, il bollettino domenicale: nuovi contagiati riconducibili a focolai già noti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento