rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Corso Diaz, il comitato contro i tagli degli alberi manifesta curando le aiuole

Sabato mattina i componenti del gruppo "Giù le mani dagli alberi" hanno manifestato in modo singolare: facendo un intervento di riqualificazione di quattro aiuole di Corso Diaz. "Tutti i materiali utilizzati ci sono stati forniti gratuitamente"

Sabato mattina i componenti del gruppo "Giù le mani dagli alberi” hanno manifestato in modo singolare: facendo un intervento di riqualificazione di quattro aiuole di Corso Diaz.  “Tutti i materiali utilizzati ( prato, canne, cordicelle , bandiere, terriccio, attrezzi ecc. ci sono stati forniti gratuitamente da altri cittadini che condividono la battaglia che stiamo conducendo, per impedire che prevalga ancora una volta la logica degli abbattimenti”, spiega una nota del gruppo ecologista.

“Sono state sistemate 4 aiuole, due delle quali avevano già sopportato la violenza delle seghe e nelle quali , nonostante tutto , rigogliose germinano ancora, piene di desiderio di vivere, le lagerstroemia.  Nelle altre due aiuole sono invece ancora presenti due alberelli di lagerstroemia, finora salvatisi dai tagli ma destinati incomprensibilmente a seguire la sorte dei loro fratelli caduti sotto le seghe del comune nell'agosto del 2013. Anche in queste aiuole è stato messo a dimora del prato e dei fiori mentre una piccola recinzione di bambù protegge il piccolo giardino”, sempre la nota.

Curano 4 aiuole per protestare contro i tagli degli alberi



“Abbiamo dimostrato che gli spazi abbandonati dall'incuria del Comune, frutto , come in questo caso, di tagli dissennati, possono essere adottati dai cittadini che se ne prendono cura, vi piantano fiori, riorganizzano aiuole, partecipando davvero alla riqualificazione della loro città . Abbiamo mostrato come in città, nonostante i cattivi esempi della Amministrazione, è ben presente lo spirito civico che merita di essere incoraggiato e rispettato. Se i cittadini curano l'aiuola vicina alla loro casa, se si prendono cura di un'area abbandonata mostrano amore per la propria città e interesse se questa è più bella, pulita, piena di verde e fiori : questo è un obiettivo che dovrebbe porsi una amministrazione democratica invece di imporre dall'alto progetti che nessuno apprezza e condivide e che producono solo diseducazione , come puntualmente avviene con il tagli. Riqualificare non vuol dire tagliare, con pochi soldi si abbellisce la città e ai  cittadini devono essere dati esempi positivi insegnando loro di amare alberi e piante”. A giorni riprenderà la raccolta delle firme per bloccare i progetti in corso Diaz: già ad ora sono 5mila i firmatari.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corso Diaz, il comitato contro i tagli degli alberi manifesta curando le aiuole

ForlìToday è in caricamento