menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Diabete Romagna, gli artisti leggono le poesie in diretta social per sostenere i progetti di ricerca

“Quando abbiamo conosciuto gli amici di Falls siamo stati travolti dalla loro energia ed entusiasmo e perché, oltre ad amare profondamente il teatro, sono persone dal grande cuore"

Giovedì 10 dicembre alle ore 20.45 gli artisti Apollonia Tolo, Ornela Aliu, Patrizio Orlandi, Simone Bombardi, Nicola Donati e Laura Mazzotti, leggeranno in diretta Facebook sulla pagina di Diabete Romagna alcune poesie di Moreno Zoli tratte dall’opera “Oltre il sentiero” il cui ricavato sta sostenendo i progetti di Diabete Romagna a favore di adulti e bambini con diabete. Simone Bombardi, Laura Mazzotti, Apollonia Tolo, Ornela Aliu, Patrizio Orlandi, Nicola Donati sono stati gli ideatori, registi e attori dello spettacolo Falls che a ottobre 2017 ha portato al teatro Diego Fabbri circa 1.500 persone, con una mattinee per le scuole e due serate per raccogliere fondi a delle persone con diabete e in quell’occasione è nato il rapporto con il poeta Moreno Zoli.

“Quando abbiamo conosciuto gli amici di Falls siamo stati travolti dalla loro energia ed entusiasmo e perché, oltre ad amare profondamente il teatro, sono persone dal grande cuore. In occasione di quell'evento abbiamo conosciuto Moreno Zoli che aveva deciso di dedicare il ricavato della sua opera letteraria "Oltre il sentiero" sempre alla nostra causa. In questi anni Moreno ha girato l’Italia in lungo e in largo con il suo libro facendosi portavoce della vita di tutti quegli adulti e bambini con diabete che non hanno avuto possibilità di scelta. In questi anni il legame con gli amici di Falls e Moreno si è rafforzato e non li ringrazieremo mai abbastanza per il loro supporto perché le loro donazioni hanno cambiato e stanno cambiando la vita di tante persone. Vogliamo rievocare le emozioni di quella serata e condividere con chi ci vorrà seguire un momento di leggerezza e spensieratezza, una coccola di cui tutti abbiamo bisogno.” Pierre Cignani, presidente Diabete Romagna

L’associazione Diabete Romagna in questi giorni è impegnata con la campagna “Sarà tre volte Natale” per ricordare chi nemmeno a Natale, soprattutto nell’anno dell’emergenza Covid-19 potrà mettere in pausa il diabete. L’invito dell’associazione Diabete Romagna è a non dimenticare la pandemia che porta il nome di diabete e che in Romagna colpisce oltre 78.000 persone come Mariarita, Giovanna e Caterina e a festeggiare il Natale tre volte sedendosi a tavola con chi, come loro, non può mettere mai il diabete in attesa. La proposta è quella di adottare con una donazione regolare il loro diabete. Mariarita, Giovanna e Caterina sono rispettivamente una bambina, una giovane donna e una nonna che hanno in comune il diabete, una malattia caratterizzata dalla parola “per sempre”, perché di diabete non si guarisce.

Per chi vorrà adottare il diabete di Mariarita, Giovanna e Caterina l’associazione Diabete Romagna, oltre alla ricevuta di erogazione liberale che permette di godere dei benefici fiscali previsti dalla legge per le donazioni, invierà una lettera con la storia di Mariarita, Giovanna e Caterina chiedendo ai sostenitori che lo vorranno di fare altrettanto per rievocare lo spirito del Natale. L’idea è quella di creare una grande tavolata ideale per festeggiare tre volte il Natale: in compagnia dei propri cari, delle persone lontane e in compagnia di tutte le persone con diabete, di cui Mariarita, Giovanna e Caterina ne sono una rappresentanza, a cui la donazione cambierà la vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento