rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

Forlì ricorda lo studioso Elio Santarelli: un giardino con il suo nome

Sono trascorsi dieci anni da quando Elio Santarelli, studioso, scrittore, giornalista e instancabile cultore di memoria forlivesi e romagnole, ci ha lasciati

Sono trascorsi dieci anni da quando Elio Santarelli, studioso, scrittore, giornalista e instancabile cultore di memoria forlivesi e romagnole, ci ha lasciati. Era il 3 marzo 2005 e oggi, terminato il periodo di dieci anni previsto dalla normativa in materia di toponomastica, la Città lo ricorda con l’intitolazione di un giardino nel Quartiere Romiti. Si tratta dell’area verde che costeggia l’argine del fiume Montone in fregio a via Martiri delle Foibe, poco distante dalla casa in cui Santarelli visse.

La manifestazione di scoprimento della tabella “Giardino Elio Santarelli”, alla presenza dei familiari e del sindaco Davide Drei, si svolgerà nella mattina di sabato alle 9.30, con un momento di ricordo curato dall’AMI di Forlì. Uomo di grande passione civica, culturale e sportiva (fortissimo in particolare l'amore per la pallacanestro), molto conosciuto e stimato anche oltre i confini locali per la divulgazione sui temi legati alla storia contemporanea e al territorio romagnolo, Elio Santarelli è stato un assiduo frequentatore della Biblioteca “Aurelio Saffi”, degli archivi e dei luoghi di conservazione delle fonti.

Santarelli ha dedicato particolare attenzione alle grandi trasformazioni economiche, sociali e politiche avvenute fra Ottocento e Novecento, coltivando la memoria di questi secoli e svolgendo pure un ruolo di testimonianza delle vicende da lui vissute personalmente. Tutti i cittadini sono invitati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forlì ricorda lo studioso Elio Santarelli: un giardino con il suo nome

ForlìToday è in caricamento