Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Ex Eridania, si rimovuono sfalci e rifiuti. Metropolis rilancia il progetto del "Cantiere delle arti e dell'artigianato artistico"

Il progetto del “Cantiere delle arti all'ex Eridania” è stato già presentato al sindaco Gian Luca Zattini e all'assessore alla Cultura Valerio Melandri

L'avvio dei lavori nell'area verde che circonda l'ex area industriale Eridania viene colta da Marco Colonna, Giorgio Garzaniti e Umberto Pasqui, volti dell'associazione culturale "Metropolis", per rilanciare l'idea-progetto del "Cantiere delle arti e dell'artigianato artistico, trasformando l'area dell'ex zuccherificio in nuovo centro culturale polivalente e permanente. "E noi ribadiamo che l'unica possibilità per riqualificare seriamente i resti del più importante esempio cittadino di archeologia industriale è elevarlo a sistema culturale aperto e caratterizzato da un alto tasso di ibridazione tra le diverse funzioni e attività artistiche come pittura, scultura, fotografia, cinema, video-art, teatro, scrittura, poesia, musica, artigianato artistico, design, alta moda, eno-gastronomia ed altro - elencano Colonna, Garzaniti e Pasqui -. Un luogo ad alta vocazione creativa e di sperimentazione continua, a costituire uno straordinario connubio pubblico, aperto al privato, lo sguardo rivolto all'area vasta di Romagna e in linea con i vincoli strettissimi imposti per il recupero dell'area dalla Soprintendenza".

“Ribadiamo, su solide basi, che si tratterebbe di un'esperienza senza uguali in città e a livello romagnolo. Un unicum. C'è già? No. Non c'è. Non sarebbe un doppione di altre realtà giá esistenti - proseguono i membri dell'associazione "Metropolis" -. Semmai un luogo aperto a spazi espositivi e convegnistici, sempre aperti e senza liste d'attesa. Laboratori per la formazione artistica continua e per iniziative didattiche e di comunità. Un’offerta culturale tutti i giorni dell’anno. Il luogo ideale per ospitare gli expo, i saggi di fine anno delle scuole specialistiche e professionali di arte, musica, artigianato, design, e alta cucina. Luogo attrattivo sub-regionale e oltre".

Il progetto del “Cantiere delle arti all'ex Eridania” è stato già presentato al sindaco Gian Luca Zattini e all'assessore alla Cultura Valerio Melandri. "Abbiamo letto di altre proposte, alcune fantasiose, altre irrealizzabili, alcune completamente fuori registro rispetto ai vincoli che pone la Soprintendenza e altre sì - proseguono Colonna, Garzaniti e Pasqui -. Un doppione di altre realtà già esistenti. Noi continuiamo a ripetere che la soluzione indicata da Metropolis restituirebbe un bene alla collettività che possa generare: nuove economie di scala, buon risalto per l'immagine di Forlì, valorizzazione dei talenti locali, sinergie fra pubblico e privato, forte collaborazione tra società civile e associazioni e scuole, recupero integrale di un'area urbana degradata".

“In questi mesi abbiamo raccolto numerosi pareri favorevoli: soprattutto dal mondo artistico e dell'istruzione. E adesso che l'amministrazione comunale s'è messa in moto per liberare l'area verde  da rovi, arbusti e immondizia riteniamo che sia giunto il momento di riparlare della destinazione d'uso dell'intero lotto, un bene acquisito ormai un anno fa per volontà di questa giunta. Un'acquisizione che abbiamo condiviso con grande entusiasmo. Ogni area abbandonata a se stessa, specie se in città o nelle immediate vicinanze, finisce per diventare ricettacolo di rifiuti abbandonati e di attività illecite. Riappropriarsene era il primo necessario passo. Adesso si tratta di andare avanti con coraggio. Se non ora., quando?”, conclude il gruppo dirigente dell'associazione culturale Metropolis.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Eridania, si rimovuono sfalci e rifiuti. Metropolis rilancia il progetto del "Cantiere delle arti e dell'artigianato artistico"
ForlìToday è in caricamento