Flash Mob della Rete degli Studenti, "Garantire la scuola in sicurezza per tutti"

"Il nostro obiettivo è quello di risolvere tutti i problemi che ci saranno nelle prossime settimane rispetto a spazi, didattica e trasporti, in modo da poter garantire una scuola in sicurezza per tutti - afferma Giulia Troiano della Rete Degli Studenti Forlì

Flashmob della Rete degli Studenti di Forlì davanti alle scuole della città per il primo giorno di scuola: garantire sicurezza e qualità nella riapertura delle scuole a partire da spazi, trasporti e didattica. "Il nostro obiettivo è quello di risolvere tutti i problemi che ci saranno nelle prossime settimane rispetto a spazi, didattica e trasporti, in modo da poter garantire una scuola in sicurezza per tutti - afferma Giulia Troiano della Rete Degli Studenti Forlì -. Per questo chiediamo che sia aperto subito un tavolo di monitoraggio con le associazioni di rappresentanza degli studenti, il Comune di Forlì, la Provincia, l'Ufficio Scolastico Territoriale e le organizzazioni sindacali".

"È necessario garantire a tutti spazi adeguati in cui fare lezione, perché la didattica a distanza  è stata una risposta necessaria durante il lockdown, ma non puó e non deve sostituire la didattica in presenza. È fondamentale inoltre garantire sicurezza e accesso al trasporto pubblico a tutti gli studenti e le studentesse", afferma Veronica La Greca della Rete degli Studenti Emilia-Romagna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"È stato importante rimettere al centro del dibattito la Scuola, ma tanti  problemi rimangono aperti. Il fatto che fino ad oggi il coinvolgimento degli studenti nelle decisioni relative alla riapertura delle scuole sia stato totalmente assente è inaccettabile. Serve includere gli studenti e le studentesse nelle decisioni, non accetteremo più decisioni calate dall'alto sulla nostra pelle - conclude -. Per noi la Scuola oggi riparte per non chiudere, questo è fondamentale. Per raggiungere questo obiettivo è fondamentale vera responsabilità da parte di tutti. Sappiamo tutti che i focolai saranno inevitabili, vanno gestiti senza caos e scelte unilaterali, ma con la partecipazione di studenti, docenti e famiglie".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dalla quaterna al terno: la Dea Bendata trova casa in Corso Garibaldi, nuova gioia col Lotto

  • Incidente sulla Cervese, ci sono feriti: lunghe code di auto nel rientro dalla riviera

  • Attacco di recensioni negative, il ristorante pubblica un cartello contro gli "haters"

  • Giovani e coronavirus, Vicini: "La perdita di gusto e olfatto non va sottovalutata. Serve consapevolezza"

  • Dove mangiare a Cesenatico? La top 5 dei ristoranti di pesce

  • Coronavirus, l'aggiornamento domenicale della Regione: due nuovi casi nel forlivese

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ForlìToday è in caricamento