rotate-mobile
Lunedì, 15 Agosto 2022
Cronaca

La Banca d'Italia: "Forlì non è più la capitale delle banconote da 500 euro"

Forlì non è più la “capitale” delle banconote da 500 euro. Nelle statistiche della Banca d'Italia la nostra città era in cima alle classifiche, un dato che suggeriva un'anomalia. Ora invece a Forlì e in tutt'Italia le banconote da 500 euro "sono crollate"

Forlì non è più la “capitale” delle banconote da 500 euro. Nelle statistiche della Banca d'Italia la nostra città era in cima alle classifiche, un dato che suggeriva un'anomalia. Ora invece a Forlì e in tutt'Italia le banconote da 500 euro "sono crollate": parola del governatore della Banca d'Italia Vincenzo Visco alla Commissione Antimafia in Parlamento, nel corso di un'audizione su prevenzione e contrasto della criminalita' organizzata.
 

"E' interessante notare che nel 2004 ci sono stati dei prelievi da parte della Banca d'Italia di 167.000 biglietti e c'e' stato invece un versamento di 19,3 milioni banconote" per un valore equivalente di 83 milioni di euro versati a fronte di 9,6 milioni di euro prelevati. Visco ha quindi osservato che "le 500 euro vengono portate in Italia e versate, non piu' prelevate per essere spese. Questo vuol dire che vengono molto utilizzate nel resto del mondo". Quindi Visco ha spiegato che "un tempo le 500 euro erano utilizzate molto a Forlì e a Como” per la loro vicinanza con le frontiere di San Marino e Chiasso verso la Svizzera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Banca d'Italia: "Forlì non è più la capitale delle banconote da 500 euro"

ForlìToday è in caricamento