Forlì ricorda con un minuto di silenzio Fabio Lombini, Zattini: "Un ragazzo davvero eccezionale"

Presente in aula anche Alessio Lombini, fratello di Fabio e consigliere comunale di Castrocaro Comunale, e la fidanzata della vittima, Beatrice Siboni.

Era stato nominato lo scorso autunno "Ambasciatore dello Sport della Città di Forlì". Il consiglio comunale, riunitosi lunedì pomeriggio, ha osservato un minuto di silenzio in memoria di Fabio Lombini, la promessa del nuoto di 22 anni scomparso tragicamente il 31 maggio scorso in un incidente aereo nella zona di Nettuno (Roma) insieme all'amico e anche lui nuotatore Gioele Rossetti di 23 anni. Presente in aula anche Alessio Lombini, fratello di Fabio e consigliere comunale di Castrocaro Comunale, e la fidanzata della vittima, Beatrice Siboni.

Ha preso la parola il sindaco Gian Luca Zattini: "Per un genitore la perdita di un figlio è un dolore che non avrà mai fine, ma possono avere la consolazione di aver avuto un ragazzo davvero eccezionale, come riconosciuto da tutti. Un grande ringraziamento a Fabio, perchè nella sua breve vita ha saputo onorare al meglio la sua città, la sua Regione e tutto lo sport nazionale". "La tragica scomparsa di Fabio ha lasciato tutti sgomenti e senza parole - ha affermato il primo cittadino -. Il primo pensiero, appresa la notizia, è andato ai genitori, ai congiunti, agli amici più stretti e alla società di nuoto nella quale Fabio si è formato e con la quale stava continuando a crescere, in particolare il Gs Nuoto Forlì, mettendo in mostra qualità straordinarie a livello internazionale, tanto da meritarsi la convocazione nella squadra italiana".

Zattini ha ricordato anche il momento in cui Lombini ha ricevuto in Consiglio comunale il riconoscimento di "Ambasciatore dello Sport della Città di Forlì", che viene conferito agli sportivi protagonisti in campo nazionale ed internazionale in grado di abbinare risultati d'eccellenza a capacità di essere modelli di fair play, educazione e rispetto. "Era emozionato e consapevole", ha rimarcato il sindaco, rinnovando le motivazioni per le quali gli fu attribuito il riconoscimento: "Nuotatore di altissimo livello e giovane dalle spiccate qualità umane, Fabio ha dimostrato nella sua dimensione agonistica e nella vita quotidiana grande forza di volontà, spirito di sacrificio, capacità e senso del dovere, testimoniando appieno i valori più alti dello sport". Il Consiglio comunale ha tributato anche un lungo applauso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna allenta le restrizioni: centri commerciali chiusi nei weekend. Negozi riaperti la domenica

Torna su
ForlìToday è in caricamento