menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Forlimpopoli, il Comune azzera la quota fissa della tariffa sui rifiuti per le imprese

Stanziati 50mila euro per circa 350 attività che sono state costrette a sospendere la propria attività per effetto dei provvedimenti anti-Covid

Il Comune di Forlimpopoli si fa carico della tariffa sui rifiuti (Tarip) per le imprese del territorio che sono state forzatamente chiuse durante il lockdown; una misura concreta per dare ossigeno alle imprese locali, affinché possano concentrare tutte le loro risorse nella ripartenza.

Lo stanziamento da parte del Comune è di circa 50.000 euro che interesserà 350 attività fra commerciali, artigiane, società di servizi e stabilimenti produttivi, che sono state costrette a sospendere la propria attività per effetto dei provvedimenti del Governo e della Regione Emilia-Romagna nella fase di emergenza sanitaria.

Per questo periodo di chiusura il Comune si farà carico della quota fissa del tributo, mentre quella variabile, dovuta per gli svuotamenti del secco effettuati, è già pari a zero in quanto le attività chiuse non hanno effettuato svuotamenti.

“Il Comune - dichiara Milena Garavini, sindaca di Forlimpopoli - con gli strumenti che abbiamo a disposizione, in accordo con le associazioni di categoria, delle imprese e degli esercenti vuole essere a fianco delle attività economiche del proprio territorio, che hanno pesantemente sofferto per i provvedimenti adottati per contenere il contagio da Coronavirus. Stiamo mettendo in atto quanto possibile con gli strumenti che abbiamo a disposizione, perché la tenuta del tessuto economico è fondamentale per la città. Questo provvedimento si aggiunge alle altre misure straordinarie adottate dal Comune per sostenere le attività economiche Forlimpopolesi in quest’anno così difficile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Fitness

Rassodare il seno: gli esercizi push up da fare a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento