Domenica, 21 Luglio 2024
Alluvione, la solidarietà

Gesto di cuore dalle Marche per gli alluvionati: si mobilita anche l'istituto comprensivo "Vincenzo Pagani" di Monterubbiano

Fin da subito la dirigente scolastica Annarita Bregliozzi si è attivata per cercare un contatto diretto con un Istituto comprensivo che fosse stato direttamente interessato dall'alluvione per comunicare l’intenzione di essere loro vicini, nelle modalità che avrebbero ritenuto più utili

La comunità educante dell’Istituto Comprensivo "Vincenzo Pagani" di Monterubbiano (Fermo), subito dopo essere venuti a conoscenza della tremenda alluvione che nello scorso mese di maggio ha colpito i territori delle alte Marche e dell’Emilia-Romagna, ha voluto esprimere il proprio sostegno fattivo alle famiglie che hanno perso beni e risorse, cercando un modo concreto per rappresentare quegli ideali di solidarietà e accoglienza che sono il fondamento del Piano triennale dell’offerta formativa. Fin da subito la dirigente scolastica Annarita Bregliozzi si è attivata per cercare un contatto diretto con un Istituto comprensivo che fosse stato direttamente interessato dall'alluvione per comunicare l’intenzione di essere loro vicini, nelle modalità che avrebbero ritenuto più utili.

Dopo una ricognizione informale, effettuata anche grazie alla collaborazione di molti docenti che hanno contattato le forze dell’ordine e gli enti locali, è giunta la segnalazione che l’Istituto Comprensivo 5 "Tina Gori" dei Romiti di Forlì si trovava in gravi difficoltà e che le molte famiglie residenti nella zona avevano avuto ingenti danni sia alle abitazioni sia ai beni di prima necessità. Veniva allora contattata direttamente la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo 5 di Forlì, Daniela Bandini, che confermava la grave situazione e informava che la scuola aveva già deliberato di devolvere eventuali donazioni ricevute per l’acquisto di libri destinati agli alunni più in difficoltà della scuola secondaria. A quel punto la dirigente scolastica di Monterubbiano sottopose la proposta al Consiglio di Istituto per avviare una raccolta fondi. L'iniziativa fu subito apprezzata e deliberata all’unanimità. In quella sede fu deciso di coinvolgere anche le associazioni di utilità sociale aderenti fin dal luglio 2021 al Patto di Comunità con l'Istituto Pagani. 

La risposta dell’Avis della vicina località di Altidona non si è fatta attendere, grazie alla sensibilità del presidente Antonio Smiriglia, che ha messo a disposizione un conto corrente e si è offerto di fare da tramite per la raccolta fondi. L'iniziativa è stata divulgata immediatamente tra tutti i docenti, il personale ATA e i genitori che hanno fatto a gara nell’offrire ciascuno qualcosa. E finalmente, dopo circa un mese, lo scorso 8 luglio, in occasione della Festa del diploma 2023, nella suggestiva Piazza Castello di Moresco, uno dei borghi quattrocenteschi più belli d'Italia, è avvenuta la consegna simbolica della cifra raccolta, complessivamente 1.950 euro, cui si è aggiunta la donazione da parte dell’Avis di 300 euro, per un totale di 2250 euro, che l’Avis in prima persona ha versato all’I.C. “Tina Gori” di Forlì per l’acquisto di libri di testo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gesto di cuore dalle Marche per gli alluvionati: si mobilita anche l'istituto comprensivo "Vincenzo Pagani" di Monterubbiano
ForlìToday è in caricamento