menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giulietta Capocasa 'promossa'. E' lei il nuovo direttore dell'Ausl

La nomina ufficiale arriverà lunedì dalla Regione, ma la Conferenza territoriale socio sanitaria ha dato parere positivo su Giulietta Capocasa come successore di Licia Petropulacos

La nomina ufficiale arriverà lunedì dalla Regione, ma la Conferenza territoriale socio sanitaria ha dato parere positivo su Giulietta Capocasa come successore di Licia Petropulacos alla direzione generale dell'Ausl di Forlì. La notizia è arrivata venerdì in tarda mattinata, dopo che tutti i componenti della conferenza, erano presenti tutti è 15 i sindaci del comprensorio forlivese, hanno votato all'unanimità. Ora resta vacante il posto di direttore amministrativo, ricoperto dalla Capocasa.



Nessuna rivelazione su chi la sostituirà, ma la nomina è imminente. Capocasa ha specificato la volontà “di dare piena attuazione ai progetti in essere, in particolare al Pal”, ed ha ipotizzato un bilancio in pareggio, senza i contributi della Regione, che attualmente coprono un 5% del disavanzo, nell'arco del 2013-2014. Il nuovo direttore generale ha sempre avuto sotto gli occhi i conti dell'Ausl, come direttore amministrativo, seguendo passo per passo il piano di rientro.

La Capocasa è direttore amministrativo dell'Ausl di Forlì dal 25 novembre 2009. Proviene dall’esperienza all’Ausl di Chieti, dove ha ricoperto per quattro anni lo stesso incarico, dimezzando il disavanzo economico e centrando gli obiettivi di budget e risanamento assegnati dalle istituzioni sanitarie abruzzesi e dal Ministero. In precedenza, aveva diretto il Servizio Provveditorato Economato dell’Asur di San Benedetto del Tronto e di Ascoli Piceno. La squadra resta la stessa con alla direzione sanitaria Maria Grazia Stagni, e a quella di distretto, Lucio Boattini.

Insieme a quelle del sindaco, Roberto Balzani e del presidente della Conferenza, Paolo Zoffoli, arrivano le congratulazioni del vicepresidente della Provincia Guglielmo Russom che però mette tre paletti: “La Dott.ssa Capocasa è un tecnico rigoroso nella gestione amministrativa. Nel nuovo ruolo, accanto a questa competenza, dovrà assicurare grande capacità di dialogo e di ascolto del territorio, dei Sindaci, dei Cittadini, dei professionisti. La sua nomina rappresenta un passaggio delicato e importante perché l'obiettivo è quello di preservare e sviluppare l'altissima qualità della sanità territoriale. In secondo luogo la nostra sanità deve saper giocare un ruolo di primaria importanza in area vasta, valorizzando tutto ciò che in questi anni abbiamo saputo costruire: nuovo ospedale Pierantoni, IRST che giunge al traguardo di Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico (IRCCS), le reti territoriali, mettendo tutto ciò in sinergia con le altre realtà romagnole. In terzo luogo credo che occorra garantire la massima collegialità nelle decisioni prese e in quelle future con il territorio e le istituzioni valorizzando un puntuale e corretto rapporto con gli operatori della sanità e i professionisti".

Intanto per la Petropulacos è il giorno dei saluti: “E' difficile andare via dopo un'esperienza così ricca, ma questa è stata una di quelle occasioni in cui non si poteva dire di no”.    
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta che sa di casa: le zucchine ripiene

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento