menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Hera-Acegas, Rifondazione: "Stop al liberismo sfrenato"

“Apprezziamo il voto contrario del Consiglio Comunale di Forlì sulla fusione HERA-AcegasAps”: Rifondazione Comunista per bocca di Palmiro Capacci, responsabile Ambiente PRC-Forlì, sostiene la scelta

“Apprezziamo il voto contrario del Consiglio Comunale di Forlì sulla fusione HERA-AcegasAps”: Rifondazione Comunista per bocca di Palmiro Capacci, responsabile Ambiente PRC-Forlì, sostiene la scelta del sindaco Balzani di dire 'no' alla fusione di Hera-AcegasAps. “Abbiamo apprezzato il rigetto di questa operazione, anche grazie al nostro modesto ma determinante contributo, da parte di tanti altri consigli Comunali. Oggi il malessere nei confronti di HERA, ma più in generale delle Multiutility è diffuso nella società, anche molti di coloro che, accecati dalla ideologia del liberismo, vollero con grande entusiasmo queste privatizzazioni oggi mostrano segni di ripensamento”.

“E’ cresciuta la coscienza che in ogni società sana e vitale, anche a prescindere dall’orientamento politico e dal momento storico, certi servizi e beni comuni, essenziali per la collettività e per loro natura monopolistici, non possono che essere gestiti pubblicamente. La maggioranza dei cittadini ha maturato questa consapevolezza sulla propria pelle ed ha espresso in modo inequivocabile la propria volontà l’anno scorso con il voto sui referendum a favore della ripubblicizzazione dell’acqua e della gestione dei servizi pubblici, ancora scandalosamente disattesi dai partiti che appoggiano il Governo Monti”.

“Naturalmente siamo consapevoli che non è sufficiente la proprietà pubblica affinché un servizio sia effettivamente pubblico ed efficiente, ma questa, assieme al controllo da parte dei cittadini, è una delle condizione imprescindibile. Sappiamo quali persuasive pressioni i poteri forti possano esercitare sugli amministratori pubblici. Una volta l’ex sindaco di Forlì Satanassi ebbe a dire: “Il Sindaco propone, ma poi è la banca che dispone". Coerenti con un’impostazione che allora da soli, coi Verdi, vide opporci alla privatizzazione delle municipalizzate  e alla nascita di HERA salutiamo positivamente la scelta che si appresta a compiere il Consiglio Comunale di Forlì, anche se siamo consapevoli che il percorso da compiere sarà lungo e difficile”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento