menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il compagno è positivo al coronavirus: quarantena anche per il sindaco di Galeata Elisa Deo

"In qualità di convivente è scattato per me e per i miei familiari il provvedimento di quarantena che durerà fino al nuovo anno. L'esito del mio tampone non è ancora disponibile" dice il sindaco di Galeata

In quarantena anche il sindaco di Galeata, Elisa Deo. La notizia arriva direttamente dal primo cittadino del comune bidentino nel classico aggiornamento su Facebook sul coronavirus. La positività del compagno, infatti, costringe la Deo alla quarantena. "In base al report settimanale inoltrato da Ausl, i concittadini attualmente positivi al Covid-19 sono in totale 7, tutti in isolamento domiciliare. Una fra le persone coinvolte è il mio compagno, che ieri è risultato positivo al tampone molecolare dopo l'esordio di sintomatologia riconducibile al virus" 

"In qualità di convivente è scattato per me e per i miei familiari il provvedimento di quarantena che durerà fino al nuovo anno. L'esito del mio tampone non è ancora disponibile ma, fortunatamente, ad oggi non presento sintomi. Spero che tutto rimanga limitato a lui, al quale auguro una pronta guarigione" scrive il sindaco di Galeata. 

"La possibilità di lavorare da remoto mi consentirà di presenziare a riunioni ed appuntamenti istituzionali come giunte, Consigli Comunali, Provinciali e dell'Unione dei Comuni concentrati nell'ultima parte di anno, che è generalmente sempre molto densa. Grazie alla tecnologia, credo di riuscire a gestire bene il mio ruolo di Sindaco anche da casa, ma ammetto che rapporto umano con le persone per me è fondamentale e mi manca già. Si tratta di una situazione che, coinvolgendo i miei familiari, inevitabilmente mi preoccupa molto, ma allo stesso tempo, se riuscissimo ad uscirne tutti indenni, avviene in un momento più tranquillo da un punto di vista sanitario per il paese di Galeata con concittadini in condizioni che non destano particolari preoccupazioni" continua ancora il primo cittadino.

"Quindi da Sindaco vedo il lato positivo di una quarantena ora, sapendo che è tutto sotto controllo e posso contare sull'aiuto ed il supporto degli altri amministratori per le questioni pratiche. Dall'altro lato, in un'annata così particolare e difficile, ne approfitterò per cogliere il vero spirito del Natale e passerò questi giorni di "festa" dedicando tempo, parole e affetto a mia figlia che per la prima volta da quanto è nata mi ha per così tanto tempo tutta per sé".

"Quest'anno credo ci sia ben poco da festeggiare, non alimenterò l'economia generale ma alimenterò sentimenti profondi e pensieri per coloro che vivono momenti di solitudine, assenze e lutti. Vi invito a non abbassare mai la guardia. Ve lo dico con convinzione estrema ora che questo maledetto virus è entrato anche in casa nostra in maniera davvero subdola. Il mio compagno è sempre stato scrupolosissimo nel rispetto delle distanze, nell'igiene delle mani e dei luoghi, nell'indossare la mascherina. Azzerato da marzo qualsiasi momento conviviale o uscite di svago. Un atteggiamento ed una attenzione quasi maniacale sia a casa che al lavoro. Eppure è positivo" dice Elisa Deo.

"E se questo può accadere a chi adotta tutte le misure possibili per contrastare il virus, figuriamoci con quale facilità si può essere infettati quando si prendono le cose alla leggera. Proteggetevi e proteggete gli altri. Questo è il miglior regalo che possiate fare" ha concluso il sindaco di Galeata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento