menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il vescovo presiede la Messa della comunità africana di lingua francese

La comunità africana di lingua francese, costituita in gran parte da immigrati ivoriani, ha come assistente spirituale don François Koukaga, classe 1973, vicario parrocchiale di Santa Sofia

Sono attese decine di fedeli domenica, alle 15, a San Mercuriale, in occasione della Messa solenne nella terza domenica di Pasqua con la comunità africana di lingua francese. La celebrazione eucaristica sarà presieduta dal vescovo di Forlì-Bertinoro mons. Livio Corazza. La comunità africana di lingua francese, costituita in gran parte da immigrati ivoriani, ha come assistente spirituale don François Koukaga, classe 1973, vicario parrocchiale di Santa Sofia.

Fra i sacerdoti che concelebreranno la Messa odierna col vescovo sarà presente anche don Guy Roland Kone. Collaboratore del parroco-abate di San Mercuriale, don Enrico Casadio, don Guido, come è conosciuto da tutti a Forlì, è anche l’assistente spirituale dei circa 600 connazionali ivoriani residenti in città (un migliaio in tutta la provincia).

Il sacerdote, oltre a dare una mano pastorale a don Casadio, è impegnato a far convivere i due principali gruppi etnici del suo paese, presenti anche a Forlì e in Romagna come associazioni: da un lato Kavokiva, che significa “siamo insieme” e dall’altra Aboussouan, ossia “famiglia”. La prima ha fatto parlare bene di sé un paio di anni fa, quando si accordò con l’Amministrazione comunale, proprietaria del chiostro di San Mercuriale, per la sua pulizia periodica.

“Gli amici forlivesi di Kavokiva – dichiarò all’epoca don Guido – hanno deciso di pulire San Mercuriale perché è il simbolo indiscusso della città che li accoglie”. Adesso il lavoro del sacerdote è favorire la concordia fra i suoi connazionali, mettendoli in condizione di partecipare in massa alle presidenziali di ottobre. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento