menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vaccini, al via la somministrazione delle seconde dosi: "Nessuna reazione avversa"

A 22 giorni esatti dal Vaccine-day, tutti i primi vaccinati contro il coronavirus si sono sottoposti al richiamo previsto dai protocolli e necessario a raggiungere l’efficacia dichiarata dai produttori dell’antidoto covid

E' partita lunedì nella sede di "Cesena Fiera" di via Dismano la somministrazione delle seconde dosi del vaccino covid. A 22 giorni esatti dal Vaccine-day, tutti i primi vaccinati contro il coronavirus si sono sottoposti al richiamo previsto dai protocolli e necessario a raggiungere l’efficacia dichiarata dai produttori dell’antidoto covid. Così come accaduto il 27 dicembre scorso, la prima a sedersi sulla sedia della vaccinazioni, nel gruppo delle prime 85 previste nella provincia di Forlì-Cesena, è stata Emilia Biguzzi, assistente sanitaria dell'Igiene pubblica di Forlì.

VIDEO DEL 27 DICEMBRE - La prima forlivese vaccinata contro il Covid

Silvia Mambelli, dirigente del servizio infermieristico dell'Ausl Romagna, come viene organizzato il secondo giro di vaccinazioni?
Procede secondo il calendario delle vaccinazioni che è stato seguito per la prima dose. I giorni che devono trascorrere tra le due somministrazioni devono essere assolutamente 22. Poi chiarimente si procederà sulla base delle indicazioni del piano regionale.

Ha un dato sulla percentuale di adesione tra gli operatori sanitari?
L'elaborazione dei dati è ancora in corso. Ma l'adesione è stata importante. Poi dall'estrapolazione dei dati avremo un'indicazione più precisa.

Ci sono state reazioni avverse?
No.

L’Ausl Romagna ha avviato una ricerca di medici che volontariamente si rendono disponibili a collaborate per la fase vaccinale. Ci sono molte adesioni?
Attendiamo su questo aspetto le indicazioni della Regione, perchè l'obiettivo è lavorare in modo uniforme a livello regionale. Al momento siamo focalizzati sulla somministrazioni delle seconde dosi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Troppo stress nel lavorare da casa: il burnout da smart working

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento