La ripartenza della scuola, niente banchi mobili e barriere in plexiglass. "Resta l'incognita autobus"

Monica Rossi, responsabile in consiglio provinciale per l’edilizia scolastica, si dice "ottimista" in vista della ripartenza della scuola

Il tempo stringe e la prima campanella è vicina, inutile nascondere i dubbi e le incertezze che accompagnano il ritorno sui banchi fissato per il 14 settembre. Sono partiti in questi giorni i test sierologici su docenti e personale scolastico. Monica Rossi, responsabile in consiglio provinciale per l’edilizia scolastica e sindaco di Mercato Saraceno, si dice "ottimista" in vista della ripartenza della scuola, sicuramente tra i temi caldi del momento. Ma, avverte: "I problemi portati dalla movida siano da esempio per un comportamento attento e responsabile".

Quale è lo stato di salute delle scuole del territorio che si preparano a questo nuovo anno scolastico?
Direi buono: le nostre scuole partiranno tutte in presenza, abbiamo lavorato da luglio per ricavare all'interno degli edifici scolastici nuovi spazi, utilizzando le risorse messe a disposizione dai Comuni e dalla Provincia. La cosa più importante è garantire il distanziamento di un metro tra gli studenti, entrata ed uscita differenziate. Resta l'incognita del trasporto scolastico, abbiamo chiesto più mezzi e siamo in attesa di risposte.

Si può fare una stima dei costi degli interventi legati all’emergenza Covid-19 per adeguare al meglio le scuole?
E' difficile fare una stima, forse compete più ai tecnici. Si tratta di interventi finalizzati a creare spazi più ampi e adeguati per gli alunni ad esempio nelle palestre. Quel che è certo è che in due mesi è stato fatto un ottimo lavoro.

Si predisporranno dei banchi mobili? Le barriere in plexiglass davanti ai banchi sono un' ipotesi?
No, non saranno adottate misure del genere, la cosa importante è garantire il distanziamento, gli alunni useranno la mascherina negli spazi comuni. I banchi saranno fissi e monoposto.

Il suo auspicio per l’anno scolastico che sta per iniziare?
Faccio un appello alle famiglie affinché ci sia molta attenzione. I problemi recenti legati alla movida dei giovani ci hanno insegnato che è fondamentale tenere comportamenti responsabili. Io sono ottimista, il governo ci ha garantito nuove assunzioni per avere più personale. Eventuali e possibili focolai non credo comprometteranno la situazione generale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura in viale dell'Appennino: pedone muore travolto sulle strisce pedonali

  • L'annuncio di Bonaccini: "L'Emilia-Romagna torna "zona gialla" da domenica"

  • Muoiono in un incidente aereo quattro giorni dopo le nozze, lutto per un ex assessore

  • Meteo, dicembre debutterà col freddo e la neve: fiocchi in arrivo a bassa quota

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta: nuovo incidente sulla "Bidentina" - LE FOTO

  • Come cambia lo shopping di Natale, le regole per bar e ristoranti e il coprifuoco di Capodanno: ecco il dpcm che blinda le feste

Torna su
ForlìToday è in caricamento