Cronaca

L'ex paziente dona un pc di ultima generazione all'ospedale: "Sono grata a tutto il personale"

"Come famiglia, desideriamo che molti più pazienti possano usufruire della chirurgia robotica, meno invasiva e con un recupero post-operatorio decisamente più veloce"

È stato consegnato venerdì mattina un computer di ultima generazione donato da una paziente e famigliari in segno di riconoscenza alla Chirurgia Generale e Terapie Oncologiche Avanzate di Forlì, diretta da Giorgio Ercolani, per le attività di ricerca, divulgazione scientifica e formazione in video-chirurgia, in particolare computer e robot assistita.

“Si tratta di una postazione di ultimissima generazione - spiega il dottor Cavaliere, titolare dell'incarico aziendale di alta specializzazione in chirurgia robotica gastroenterologica - e dalle caratteristiche hardware di alta gamma, tra i migliori disponibili, soprattutto per il montaggio video con definizione fino a 4K e la computer grafica; le sue caratteristiche lo rendono uno strumento particolarmente adatto all'elaborazione e al montaggio di filmati chirurgici per la ricerca scientifica e la divulgazione delle più moderne tecniche operatorie come la laparoscopia e la robotica”. Inoltre, la postazione sarà abilitata allo streaming audio/video per la partecipazione dei medici dell'unità operativa a eventi scientifici on-line e alle riunioni tecnico-scientifiche in teleconferenza o per la preparazione delle relazioni e video per gli aggiornamenti scientifici e la didattica universitaria.

"Durante il mio percorso di cura - dichiara Barbara Volpe, la donatrice - ho avuto la fortuna di incontrare persone splendide, di grande professionalità e con un approccio al paziente umano e caloroso. Sono davvero grata a tutto il personale del U.O. Chirurgia Generale e Terapie Oncologiche Avanzate dell’Ospedale “G.B. Morgagni L. Pierantoni” di Forlì per avermi sostenuta e guidata attraverso l’esperienza non facile della malattia. Come famiglia, desideriamo che molti più pazienti possano usufruire della chirurgia robotica, meno invasiva e con un recupero post-operatorio decisamente più veloce. Proprio per questo siamo onorati e felici di poter contribuire alla formazione di nuovi medici specializzati, con la speranza che questo gesto possa ispirare i cittadini delle nostre comunità a fare altre donazioni. L’iter non è complicato, la responsabile del fundraising aziendale è Elisabetta Montesi. Un ringraziamento particolare va alla sua disponibilità e al suo impegno".

"Siamo noi - afferma il prof Ercolani - a dover ringraziare per questo ulteriore gesto di grande generosità da parte della famiglia Volpe/Bisullo, a sostegno dei clinici della nostra Azienda, che oltre a mostrare una grande sensibilità sull’importanza della ricerca e della formazione continua in medicina, ci rende orgogliosi e ci motiva a proseguire nel lavoro quotidiano per assicurare elevati livelli assistenziali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ex paziente dona un pc di ultima generazione all'ospedale: "Sono grata a tutto il personale"

ForlìToday è in caricamento