menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La gelosia accende una lite in centro: manda all'ospedale il rivale con una bottigliata in testa

Il fatto è avvenuto qualche settimana fa in centro, ed è stato accertato dalla Polizia a seguito della presentazione in Pronto Soccorso di un giovane gambiano

La Polizia di Stato ha denunciato alla Procura della Repubblica di Forlì un ventenne di nazionalità marocchina, residente in città, per i reati di "lesioni personali aggravate" e "porto di strumenti atti ad offendere". Il fatto è avvenuto qualche settimana fa in centro, ed è stato accertato dalla Polizia a seguito della presentazione in Pronto Soccorso di un giovane gambiano che presentava escoriazioni alla testa, a suo dire causate da una colluttazione con un’altra persona di cui non aveva riferito le generalità.

Lo stesso giorno, però, la Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, diretto dal commissario Stefano Santandrea, era intervenuta in centro per una segnalazione di lite, e in quell’occasione aveva identificato alcune persone che stavano discutendo animatamente tra loro, tra i quali, appunto, il gambiano che più tardi si era recato in ospedale. Grazie alle attività di identificazione delle persone presenti nella zona della lite, è stato quindi possibile dare un nome ed un volto all’aggressore, che pare abbia colpito l’avversario alla testa brandendo una bottiglia di vetro.

Questa circostanza rende il reato di lesioni perseguibile d’ufficio, e che integra anche la fattispecie ulteriore di "porto di strumenti atti ad offendere". Sembrerebbe inoltre che il motivo dell’alterco fosse la gelosia: pare infatti che il gambiano aveva mostrato un atteggiamento troppo insistente e pressante nei confronti della ragazza dell’altro, il quale, quindi, lo avrebbe picchiato per farlo desistere ed allontanarlo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Forlì è al centro del Nonprofit: il 23 aprile si terrà l'open day

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento