menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Veterinario senza laurea smascherato dai Carabinieri: visitava a domicilio a Modigliana

Un falso veterinario è finito sotto l'attenta lente di ingrandimento dei carabinieri di Modigliana che, raccolti i primi elementi da pochi particolari acquisiti sul territorio "che non tornavano", hanno svolto le verifiche del caso

Esercitava da diversi anni la sua professione di medico veterinario, eseguendo visite, prescrivendo e somministrando farmaci, offrendo inoltre la propria consulenza agli allevatori. Un falso veterinario è finito sotto l’attenta lente di ingrandimento dei carabinieri di Modigliana che, raccolti i primi elementi da pochi particolari acquisiti sul territorio “che non tornavano”, hanno svolto le verifiche del caso con la collaborazione dei colleghi del NAS di Bologna.

Alla fine i militari hanno scoperto che quel numero di iscrizione all’albo dei medici veterinari della provincia di Forlì-Cesena, più volte ostentato nelle varie intestazioni per ricette, prescrizioni, consulenze, fatture, in realtà corrispondeva ad un altro professionista. Ma non solo non era iscritto all’Albo. Il veterinario non ha mai conseguito la laurea e non risulta iscritto a nessuna facoltà.

Al termine dell’attività istruttoria, lunedì gli uomini dell'Arma hanno fatto visita nell'abitazione del sedicente veterinario di Modigliana e nei locali in suo usdo, sequestrando oltre 12.000 ricette, ricettari, timbri, fatture, prescrizioni, farmaci per animali, attrezzatura chirurgica. E’ emerso che l’uomo, a cominciare dal 2005, aveva intrapreso la proficua attività non solo in provincia ma in diverse regioni del Centro-Nord, esercitando a favore di proprietari di animali domestici, per aziende agricole e  per allevamenti di bestiame.

Le 12.000 ricette trovate nella sua abitazione, ciascuna valevole per migliaia di capi ha fornito un primo dato sul volume di affari che gestiva l’uomo. Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati a verificare se nell’attività professionale svolta dal falso veterinario, altre persone possano essere responsabili di avere in qualche modo favorito il cospicuo giro di affari.

I VETERINARI - L’Ordine dei Medici Veterinari della Provincia di Forlì’-Cesena sottolinea "che il controllo della filiera alimentare di origine animale è materia complessa e di fondamentale importanza per la tutela della salute umana. La  figura idonea ad assumersi questa responsabilità è quella del Medico Veterinario che è l’unico ad avere una professionalità e una competenza specifiche. È nostra intenzione vigilare con attenzione su questi aspetti non solo per la tutela della legalità ma soprattutto per evitare rischi legati al benessere nostro e dei nostri amici a quattro zampe".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento