Cronaca

Lutto nel mondo della politica forlivese: addio all'ex consigliere comunale Rino Casadei

Si è spento all'età di 70 anni l'ex consigliere comunale del Pri, Rino Casadei. Lo è stato negli anni Settanta e durante la legislatura di Nadia Masini

Lutto nel mondo della politica forlivese. Si è spento all'età di 70 anni l'ex consigliere comunale del Pri, Rino Casadei. Lo è stato negli anni Settanta e durante la legislatura di Nadia Masini. Il funerale si terrà martedì con partenza alle ore 10 dalla camera mortuaria dell'ospedale Morgagni-Pierantoni per la chiesa di San Giovanni Evangelista dove si svolgera' la funzione religiosa. Dal sindaco Davide Drei arriva il cordoglio dell'amministrazione comunale: "Consigliere comunale in diversi mandati e rappresentante dell’ente nell’ambito di realtà economiche, culturali e di partecipazione al servizio della città, è doveroso ricordarne l’impegno, la serietà e il senso del dovere testimoniato anche nell’associazionismo cittadino del quale è stato grande animatore. In questo triste momento interpreto i sentimenti della Giunta e del Consiglio stringendo in un abbraccio, pieno di riconoscenza e di affetto, la moglie Iliana, le figlie Laura e Livia, i familiari tutti, gli amici e coloro che hanno condiviso con Rino il percorso politico e l’impegno civico".

L'assessore Sara Samorì lo ricorda su Facebook come "un leone luminoso. Brillante e pulito. Perché se oggi Giuseppe Mazzini, Aurelio Saffi, Giuseppe Garibaldi sono padri che ispirano il mio agire politico, è anche grazie e soprattutto a lui, alla sua grande serietà e generosità con la quale mi ha cresciuta nell’etica, nei valori. Nell’etica dei valori. Nell’amore per la propria comunità. Italiana. Europea. Un mazziniano vero". "Casadei - scrive il parlamentare Marco Di Maio - ha fatto della sobrietà lo stile della propria vita, senza per questo rinunciare mai per un minuto a battersi per ciò in cui credeva. Fino all’ultimo respiro. Per l’esempio che ci ha donato con la sua esistenza, gli saremo per sempre riconoscenti".

Il cordoglio dei mazziniani

"Punto di riferimento del movimento a Forlì e in Romagna per un trentennio, Rino ha rappresentato e rappresenta un esempio di impegno instancabile, generosità e volontà - ricordano i mazziniani forlivesi -. Sia in qualità di storico segretario della sezione “Giordano Bruno”, sia negli ambiti nazionali dell’Associazione Mazziniana Italiana, Rino ha contribuito a valorizzare il mandato morale del sodalizio muovendosi fra le coordinate del repubblicanesimo, del pensiero democratico e della giustizia sociale, costruendo quotidianamente relazioni fra persone, associazioni, istituzioni".

"Fino all’ultimo, anche quando una spietata malattia gli stava erodendo le forze, ha continuato a sollecitare la realizzazione di iniziative dedicate alla conoscenza della Costituzione Italiana, soprattutto rivolte ai giovani e alla didattica - proseguono i mazziniani forlivesi -.Attivo nel mondo sindacale nelle fila della Uil e nel Movimento Federalista Europeo, Rino Casadei ha profuso energie anche nel volontariato culturale e sociale, dalla “Banca del Tempo” fino all’associazione “Tonino e Arturo Spazzoli” e all’Istituto storico della Resistenza e dell’Età contemporanea, senza dimenticare il contributo a numerosi progetti di solidarietà. Fin dagli anni della gioventù ha partecipato alle attività degli organismi del decentramento, a partire dal Quartiere, offrendo un esempio di cittadinanza attiva stimato e apprezzato".

Su Facebook, la Sezione mazziniana "Giordano Bruno"- A.M.I. Forlì, di cui ne è stato presidente, lo ricorda come un "mazziniano di grande spessore e sensibilità. Un esempio di coerenza, di costanza e di tenacia. Un amico, un fratello, un padre per tutti noi. Ti lasciamo andare con profonda umana tristezza. In questo momento, abbracciando tutta la tua cara famiglia, vogliamo ricordarti pubblicando una foto in cui sei felice che ci ricorda un motto molto caro a noi mazziniani "Credo nella vita non credo nella morte". 

L'ex sindaco Balzani

"Non ha mai mollato, Rino Casadei, anche quando la malattia si è fatta più cruda - afferma l'ex sindaco Roberto Balzani -. Non ha mai cessato di partecipare a distanza, di esprimersi, di condividere i giudizi degli amici. Fino a oggi. Rino è stato un cittadino vero: ha lavorato, ha costruito con sua moglie una bella famiglia, ha servito la comunità in consiglio comunale, ha onorato i suoi ideali, prima nel vecchio partito repubblicano, poi nell'associazione mazziniana. L'ha fatto con grande naturalezza, buon senso, sobrietà. E determinazione. Perche' Rino, persona mite e piacevole, era un intransigente. Uno di quelli che a me, fin da ragazzo, ha insegnato che nella vita occorre essere tolleranti verso gli altri; quando è in gioco la propria coscienza, però, vale sempre ciò che scriveva Giuseppe Mazzini: "se no, no".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lutto nel mondo della politica forlivese: addio all'ex consigliere comunale Rino Casadei

ForlìToday è in caricamento