Addio allo storico segretario generale del Comune di Forlì Romeo Rosetti

Il sindaco Drei ricorda tra le altre cose "il suo servizio nell'associazionismo e nel volontariato, nella solidarietà, nel mondo culturale e musicale"

Forlì piange la scomparsa dello storico segretario generale del Comune, Romeo Rosetti. Nato a Forlì nel 1926, Romeo Rosetti lascia i figli Carla e Vittorio. "Per oltre trent'anni è stato un punto di riferimento fondamentale dell'Amministrazione civica, come dipendente, in ruoli di dirigenza e in qualità di Segretario Generale - ricordano il sindaco Davide Drei e il presidente del Consiglio comunale, Paolo Ragazzini -. Persona di alto valore professionale, di rigore etico e di assoluto senso del dovere, Rosetti ha prestato servizio a cominciare dalle Amministrazioni comunali guidate da Icilio Missiroli per proseguire con le giunte di Angelo Satanassi, Giorgio Zanniboni e nei primi anni del mandato di Sauro Sedioli, esercitando un ruolo primario anche durante il periodo di gestione commissariale. Un lungo percorso durante il quale Egli ha garantito presenza costante e assunzione di responsabilità in tutte le fasi della vita cittadina, mettendo a disposizione impegno e competenze anche situazioni complesse di riorganizzazione su scala territoriale, dalle aziende municipalizzate alla sanità".

"Vero “civil servant” della comunità forlivese, stimato in tutti gli ambienti istituzionali, amministrativi, politici e nell'associazionismo, Rosetti connotava la propria autorevolezza attraverso un gesto simbolico apparentemente semplice ma fortemente identitario, e cioè l'adozione della firma di atti, comunicazioni e missive con una penna di colore verde, particolare che rendeva le sue documentazioni immediatamente riconoscibili - ricordano ancora Drei e Ragazzini -. Da evidenziare il suo servizio nell'associazionismo e nel volontariato, nella solidarietà, nel mondo culturale e musicale. A tutta la famiglia va un abbraccio sentito e riconoscente a nome dell'intera collettività forlivese, accompagnato dalla testimonianza di partecipazione al lutto condivisa con tutti coloro che lo hanno conosciuto e ne hanno apprezzato le qualità professionali e umane".

Potrebbe interessarti

  • Sembrano sani, ma non è vero: ecco svelati 7 alimenti da evitare per la dieta

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • Mezzanotte di paura, nuova scossa di terremoto nel forlivese

  • La vedova di Bovolenta rivela: "Ho ritrovato l’amore. La vita regala sorprese bellissime"

  • Investimento mortale sulla linea Adriatica: ritardi fino a 3 ore e nove treni cancellati

  • Trema la terra: doppia scossa di terremoto, in tanti lanciano l'allarme sui social

Torna su
ForlìToday è in caricamento