Meldola in lutto per la scomparsa di Stefanino, il sindaco: "Una figura speciale per tutti"

"E' una triste notizia che mi ha profondamente addolorato - afferma il sindaco Roberto Cavallucci -. Stefanino è stato una figura speciale per Meldola

Per tutti era Stefanino. Meldola piange Stefano Prati, 47 anni, un "ragazzo" affetto da sindrome di down, che tutti conoscevano: era infatti molto attivo nel sociale e faceva parte di Gruppo Scout, Azione Cattolica, Pro Loco. "E' una triste notizia che mi ha profondamente addolorato - afferma il sindaco Roberto Cavallucci -. Stefanino è stato una figura speciale per Meldola, un amico di  tutti i meldolesi e non solo. Con la sua vivacità e la sua allegria ha sempre regalato un sorriso a tutti noi. Mi unisco al dolore dei familiari, degli amici e di tutta la nostra comunità, esprimendo il più sentito cordoglio a nome mio, dell'intera Amministrazione Comunale e di tutta la città di Meldola. Lo porteremo sempre nel cuore". Tra le passioni di Stefano c'era il calcio e la squadra del cuore era il Meldola.2

Commosso il ricordo dell'ex sindaco di Forlì, Davide Drei: "Era l’esempio fatto persona che la disabilità è un concetto relativo e un costrutto difensivo di chi crede che le persone si dividano in normali e poi negli “altri”. Questo grazie alla sua famiglia, alla comunità meldolese sensibile e accogliente, all’Unita Operativa di via Cavour, prima coop Tangram, oggi Cavarei, ma soprattutto al suo essere un ragazzo, anzi un uomo, davvero speciale. Lo ricorderemo con gratitudine per averci aiutato a capire questo, e con grande affetto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pensioni dicembre: pagamento anticipato, il calendario per ritirarle alla Posta

  • Porta loro da mangiare, viene aggredito dai cinghiali che aveva "adottato": trasportato d'urgenza al Bufalini

  • Dopo la morte del figlio, l'anziana titolare si ritira: la prima fabbrica di cioccolato della Romagna è in vendita

  • Violento schianto frontale sul rettilineo: grave una donna, soccorsa con l'elicottero

  • Lo storico marchio della piadina cambia di proprietà. La produzione resta a Forlì

  • Attaccato dai cinghiali che aveva "adottato": il 65enne non ce l'ha fatta

Torna su
ForlìToday è in caricamento