Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Giovani e degrado nei pressi della Barcaccia, lo sfogo di un residente: "Se questa è la ripartenza, non ci siamo"

È la fotografia del secondo weekend di libertà nei pressi del parcheggio del San Domenico, dove alcuni cittadini hanno lamentato assembramenti

Bottiglie di birra ed alcolici, avanzi di cibo, carte sporche, cartoni che contenevano pizze lasciati sui muretti dove era stato consumato il bivacco. È la fotografia del secondo weekend di libertà nei pressi del parcheggio del San Domenico, dove alcuni cittadini hanno lamentato assembramenti, ma anche mancanza di rispetto delle normative anti-contagio e inciviltà. "Si sono rifatti per tutti i mesi che sono rimasti chiusi in casa", è l'amara osservazione di un residente.

"Ho contato centinaia di bottiglie tra spaccate ed abbandonate nel giro di 500 metri - racconta dopo aver effettuato domenica mattina un sopralluogo -. C'erano anche cartoni di pizze lasciati per terra. Per tutta la notte grande confusione, con ragazzini con casse della musica e bottiglie di vetro. C'è anche chi ha espletato i propri bisogni fisiologici. Ho anche dovuto spostare l'auto perchè c'era anche chi si era seduto sul cofano. Poi si sono divertiti anche a suonare ai campanelli". Il cittadino ha annunciato che scriverà alle autorità: "Se questa è la ripartenza, non ci siamo".

Le luci blu delle forze dell'ordine sabato sera sono intervenute in più di un'occasione in Piazza Guido da Montelfeltro dopo le segnalazioni giunte alla sala operativa. Alla vista degli agenti vi è stato un fuggi fuggi generale. Nel fine settimana, sin da venerdì con servizi di pattugliamento a piedi, la Polizia Locale ha verificato il rispetto del norme imposte dall'emergenza sanitaria covid-19 nei pressi dei locali della movida mercuriale, senza ravvisare situazioni di assembramenti. Ed i controlli saranno intensificati nel prossimo weekend.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani e degrado nei pressi della Barcaccia, lo sfogo di un residente: "Se questa è la ripartenza, non ci siamo"

ForlìToday è in caricamento