Cronaca

Nei primi tre giorni vaccinati più di 2000 lavoratori negli hub interaziendali

La popolazione di lavoratori interessata è composta per lo più da giovani tra i 20 e i 40 anni, con tanto entusiasmo e voglia di partecipare a questo grande sforzo collettivo per uscire dalla pandemia

Nei primi giorni di operatività dei tre hub vaccinali interaziendali di Forlì, Ravenna e Rimini, promossi da Confcooperative Romagna, Confindustria Romagna e Legacoop Romagna, sono stati immunizzati circa 2050 lavoratori. L’attività è partita mercoledì nelle strutture di Corofar/Ausilio (Forlì), Ravenna Medical Center e Nuova Ricerca (Rimini). Nei giorni scorsi, inoltre, si è attivata una collaborazione con diverse associazioni di categoria del territorio per mettere a disposizione i centri vaccinali per tutte le aziende che fossero interessate. Stanno quindi aderendo, tramite la propria associazione o i medici del lavoro o scrivendo alle mail dedicate, altre imprese artigiane, industriali, agricole, cooperative e del commercio. 

La popolazione di lavoratori interessata è composta per lo più da giovani tra i 20 e i 40 anni, con tanto entusiasmo e voglia di partecipare a questo grande sforzo collettivo per uscire dalla pandemia. Molta soddisfazione anche da parte delle imprese che vedono avvicinarsi un atteso ritorno alla normalità, avendo l’opportunità di anticipare, per i propri lavoratori, l’immunizzazione.  L’iniziativa proseguirà la prossima settimana per soddisfare le richieste delle 340 imprese di ogni settore e dimensione che hanno aderito al progetto: per ora sono oltre duemila le prenotazioni già fissate tramite il software dedicato, ma nel fine settimana i lavoratori potranno continuare a prenotarsi fino all’esaurimento dei posti disponibili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nei primi tre giorni vaccinati più di 2000 lavoratori negli hub interaziendali

ForlìToday è in caricamento