Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Nuovo plesso della scuola Focaccia, slittano i lavori: i primi studenti entreranno solo nel 2022

I lavori sarebbero dovuti terminare nel settembre di quest'anno, ma subiranno uno slittamento di due mesi, a cui si aggiungeranno altri mesi per opere esterne, collaudi e arredi

fo

Slitterà di un anno scolastico l'utilizzo della nuova ala della scuola 'Focaccia' di San Martino in Strada, in viale dell'Appennino. I lavori sarebbero dovuti terminare nel settembre di quest'anno, ma subiranno uno slittamento di due mesi, a cui si aggiungeranno altri mesi per opere esterne, collaudi e arredi, per cui i primi alunni entreranno nella struttura solo a settembre 2022. E' la tempistica che è emersa nel corso del consiglio comunale di lunedì, in risposta ad un question time del capogruppo Pd Soufian Hafi Alemani, che ha lamentato la scarsa speditezza del cantieri, tanto che la struttura appare ancora grezza a pochi mesi da quello che è stato indicato come termine del completamento dei lavori. 

Nella sua risposta l'assessore ai Lavori pubblici Vittorio Cicognani spiega che, per effetto del lockdown del 2020, i lavori sono stati sospesi per due mesi “facendo slittare al 4 novembre 2021 la consegna dell'opera, dato che non ci sono state ulteriori sospensioni”. Tuttavia seguiranno “collaudi, certificazioni energetica e di prevenzioni incendi, completamenti delle aree esterne e arredi”. Per l'assessore “I lavori stanno procedendo secondo il cronoprogramma, l'aspetto  grezzo può ingannare l'occhio esterno, in quanto si è in attesa delle realizzazione del cappotto”. Aggiunge l'assessore alla Scuola Paola Casara: “Con insegnanti e dirigente è già stato programmato lo spostamento delle  aule e dell'attività didattica normale a settembre 2022”.

Nel marzo 2020 erano stati ufficialmente consegnati i lavori per l'ampliamento funzionale della scuola “Focaccia” di San Martino in Strada. L'intervento, progettato e diretto in fase di esecuzione dal Servizio Edifici Pubblici del Comune di Forlì, prevede la costruzione, nell'area retrostante l'edificio scolastico esistente di un corpo di fabbrica su tre piani, con ingresso autonomo, collegato al piano primo del vecchio edificio attraverso un “tunnel” sospeso. In particolare saranno realizzate al piano primo nuove aule per la scuola media, al piano rialzato alcuni laboratori e gli uffici della direzione dell'Istituto Comprensivo 8 “Camelia Matatia”, oltre ai relativi servizi igienici e al piano seminterrato un ampio locale pluriuso, depositi e servizi igienici. L'intervento edilizio del costo complessivo di 2,1 milioni di euro (di cui 900mila euro ottenuti da contributo statale attraverso un Bando del Ministero Istruzione Università e Ricerca), prevede la realizzazione di strutture portanti in cemento armato e acciaio. Attualmente per i lavori gli uffici amministrativi prima presenti a San Martino in Strada sono stati dislocati presso la scuola primaria Rodari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo plesso della scuola Focaccia, slittano i lavori: i primi studenti entreranno solo nel 2022

ForlìToday è in caricamento