rotate-mobile
Mercoledì, 26 Giugno 2024
Cultura / Castrocaro Terme e Terra del Sole

Oltre 200 persone presenti al vernissage di "Picta", rassegna europea d’arte contemporanea

Rappresentanti istituzionali, artisti, appassionati e tantissimi cittadini hanno preso parte mercoledì sera all'inaugurazione di Picta

Taglio del nastro, davanti ad oltre 200 persone, per "Picta", la rassegna europea d’arte contemporanea ospitata nello scenario rinascimentale del Palazzo pretorio di Terra del Sole fino al 18 marzo. In occasione della cerimonia inaugurale, il sindaco Francesco Billi ha rimarcato il basilare ruolo dell’arte e della cultura nel progresso di una società caratterizzata sempre più dall’invadenza digitale della comunicazione, dall’emulazione e dallaspersonalizzazione del pensiero. "E’ necessario ritornare alle emozioni autentiche, allostuporevero, al processo creativo che trova nell’artista l’antesignano - le parole del primo cittadino -.Valori da non relegare alla periferia del vivere umano, per scongiurare un’ariditàsocialeedelpensiero”.

Sono ben 84 le opere in mostra nel salone dei commissari, realizzate da 28 artisti di alto profilo internazionale, protagonisti di prestigiose esposizioni a tutte le latitudini e presenti inrinomate pubblicazioni. “Ognuno di loro rappresenta un pezzo di storia dell’arte contemporaneaeuropeae nazionale, che è molto viva anche se spesso non tenuta nella dovuta considerazione -ha dichiarato Giuseppe Bertolino, direttore artistico della rassegna -. I fermenti culturali e artistici che pervadono l'Italia e l'Europa affondano robuste radici nelle energiecreativeeciconsentoneo di riscoprire una dimensione umana e spirituale che resiste allacrisi economicaealla logica consumistica”.

Filo conduttore del percorso espositivo è ‘il privilegio del colore’, come evidenziato dal critico d’arte Michele Govoni, curatore di Picta: “Il colore contiene in sé l’emozione e il sentimento,permette di vivere ciò che è visibile agli occhi e altresì all’anima, offre profonditàemolteplicichiavi di lettura alle opere: l’arte, che è democratica, può avere una valenzageneraleetrasmettere un messaggio comune e al contempo parlare a ognuno di noi inunmododiverso. Lasciamoci catturare”.

Picta è aperta dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 19, il sabato previo appuntamento(tel.333.4608113); è possibile prenotare visite guidate (tel. 348.9206619). Durante i trentadue giorni di apertura della Rassegna, il Palazzo pretorio ospiterà alcuni eventi collaterali. Il primo appuntamento si terrà sabato alle 17.45 con la presentazione di ‘Conloro’, il quinto romanzo firmato a quattro mani dai gemelli Alfonso e Nicola Vaccari. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 200 persone presenti al vernissage di "Picta", rassegna europea d’arte contemporanea

ForlìToday è in caricamento