rotate-mobile
Sabato, 13 Aprile 2024
Salute

Il "Morgagni-Pierantoni" si conferma nella top 50 degli ospedali italiani nella classifica della rivista americana

Per redigere la classifica, la rivista si è affidata al giudizio di 85mila esperti di sanità (medici, dirigenti e altre figure professionali della sanità) interpellati tramite un sondaggio online

La rivista statunitense Newsweek ha pubblicato la classifica World's Best Hospitals 2023 sulla qualità degli ospedali tra 2.400 strutture in 30 Paesi nel mondo. Il primo italiano si colloca al 35esima posto, ed è il Policlinico Universitario Gemelli di Roma, poi c’è il Niguarda di Milano al 52esimo e l'Irccs Ospedale San Raffaele - Gruppo San Donato al 57esimo. Al primo posto in Emilia Romagna c'è il Sant'Orsola Malpighi di Bologna, che occupa il 66esimo posto a livello mondiale, mentre per trovare gli ospedali dell'area dell'Ausl Romagna bisogna consultare la classifica esclusivamente italiana.

Leggi le notizie di ForlìToday su WhatsApp

Il "Morgagni-Pierantoni" di Forlì guadagna una posizione rispetto al 2023 e sale al 48esimo posto su 131 nosocomi esaminati, mentre l'Infermi di Rimini perde due posizioni scendendo al 67esimo posto. Ancora più indietro l'ospedale "Maurizio Bufalini" di Cesena, passato dalla 71esima alla 79esima, mentre per trovare il "Santa Maria delle Croci" di Ravenna bisogna scorrere fino alla 90esimo posto, in risalita di cinque posizioni rispetto al 95esimo del 2023. 

Il "Morgagni-Pierantoni" ha ottenuto il punteggio medio del 74,21% contro il 74,82% dell'anno precedente. In base allo studio il miglior ospedale in Italia è il Policlinico Gemelli di Roma con il 93,57% di punteggio medio, seguito dal Niguarda di Milano con l'89,89% e l'ospedale San Raffaele di Milano con l'89,03% di valutazione. In fondo alla classifica c'è l'ospedale "Esine" di Breno con il 69,90% di punteggio medio. Per redigere la classifica, la rivista si è affidata al giudizio di 85mila esperti di sanità (medici, dirigenti e altre figure professionali della sanità) interpellati tramite un sondaggio online. Le classifiche di Newsweek-Statista forniscono informazioni per pazienti, famiglie e dirigenti sanitari alla ricerca dei profili di un settore che genererà 4,24 trilioni di dollari in tutto il mondo nel 2024.

“Non ci sono molte decisioni più importanti della scelta dell'ospedale giusto", scrive Nancy Cooper, Global Editor in Chief di Newsweek nella sua premessa alla top list. Viene spiegato che tra i parametri si considerano anche l'igiene, il rapporto medico-paziente, nonché un sondaggio di Statista sull'utilizzo da parte degli ospedali delle Patient Reported Outcome Measures (Prom), che sono questionari standardizzati completati dai pazienti per valutare la loro esperienza e i risultati.

"I punteggi sono comparabili solo tra ospedali dello stesso paese perché in ogni paese sono state esaminate diverse fonti per l’esperienza dei pazienti e gli indicatori chiave di prestazione medica - viene spiegato -. I migliori ospedali a livello mondiale sono stati determinati in base al numero di raccomandazioni internazionali ricevute nel sondaggio e alla loro posizione a livello nazionale". Le classifiche ricavate da queste analisi sono state poi validate da un team di esperti in giornalismo medico e infine, successivamente, da un team di esperti in medicina.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il "Morgagni-Pierantoni" si conferma nella top 50 degli ospedali italiani nella classifica della rivista americana

ForlìToday è in caricamento