Chiusi i 'campi-parcheggio' a Lido di Classe: ed è subito strage di multe

Tanti forlivesi, abituati a recarsi al mare nella località balneare ravennate, nei giorni scorsi hanno trovato una brutta sorpresa di ritorno dalla giornata in spiaggia

Strage di multe a Lido di Classe. Tanti forlivesi, abituati a recarsi al mare nella località balneare ravennate, nei giorni scorsi hanno trovato una brutta sorpresa di ritorno dalla giornata in spiaggia. Da quest'anno, infatti, i due parcheggi in erba a destra di viale Vespucci dove gli automobilisti hanno sempre avuto l'abitudine di parcheggiare i veicoli sono stati recintati, in modo da impedirne l'accesso alle auto - il parcheggio in tali aree è vietato da sempre, a dir la verità, e già in passato la Polizia locale ha multato chi lasciava i mezzi in sosta nell'erba.

In tanti, così, hanno parcheggiato l'auto nello spartitraffico tra le due carreggiate in viale Vespucci: ma anche qui la sosta è vietata, e così gli agenti hanno stilato una raffica di multe - da 42 euro e ridotte a 29 se pagate subito. In zona, a qualche centinaio di metri, ci sono alcuni parcheggi a pagamento dove è possibile lasciare l'auto senza incappare in sanzioni.

Potrebbe interessarti

  • Cattivi odori addio: ecco come pulire i bidoni della spazzatura

  • Proteggi la tua casa dai ladri: 9 consigli da applicare prima di andare in vacanza

  • Micosi sulle unghie dei piedi: 5 rimedi naturali

I più letti della settimana

  • Va alla scoperta delle bellezze rurali, un infarto lo uccide: la vittima è un volto noto di Forlì

  • Con il rombo orgoglioso delle Harley, l'ultimo saluto a Filippo Corvini: "Vivete come lui, col sorriso sul volto"

  • "Una presenza della nostra comunità": Castrocaro piange la giovane Giulia

  • Il dramma di Castrocaro, l'appello della madre: "Chi ha informazioni mi contatti"

  • Vite spezzate nel terribile schianto, comunità romena in lutto: parte la raccolta fondi per i funerali

  • Ha combattuto per anni contro un tumore: si è spento il cuore generoso del pizzaiolo Giovanni Fasciano

Torna su
ForlìToday è in caricamento