Un piano per il rilancio dei Portici: due macro aree e grandi marchi

L'obiettivo è portare delle grandi marche, anche per contrastare il degrado di cui ormai è tristemente nota l'area.

Obiettivo rilancio. Nuova vita per l'area commerciale dei "Portici" grazie alla variante al piano operativo comunale e al regolamento urbanistico edilizio. Ad illustrarlo nel dettaglio in comissione consiliare è stato l'assessore all'urbanistica, Francesca Gardini. Non ci saranno tanti piccoli negozi, ma due attività commerciali: una sarà quella costituita dalla Coop, che si amplierà da 1500 a 2500 metri quadrati. Poi ci sarà l'altra area dedicata alla shopping, sempre da 2500 metri quadrati. L'obiettivo è portare delle grandi marche, anche per contrastare il degrado di cui ormai è tristemente nota l'area.

La variante prevede anche la riqualificazione, ad opera di aziende che manifesteranno il loro interesse, delle cosidette "aree complesse", ovvero il Foro Boario, l'ex Eridania, l'Orsi Mangelli, l'ex Bartoletti e la centrale avicola di viale dell'Appennino. Nuove attività potranno sorgere anche al Ronco, in via Zangheri, e in via Bernale. Complessivamente sono 96 le aree inserite nel piano commerciale dell'amministrazione comunale. Tra queste anche quella davanti al casello di Forlì, dove nascerà la nuova sede del Credito di Romagna e il punto vendita di scarpe "Globo".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata torna in Corso della Repubblica: colpaccio con soli 3 euro

  • Assalita nella lite condominiale a suon di 'terrona' e 'morta di fame': l'amara segnalazione di una donna

  • Due concorsi per una settantina di posti nel pubblico impiego, la Cgil organizza la formazione

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • "Ripuliva" i soldi delle fatture false in una sala giochi: riciclaggio sull'asse Faenza-Forlì, sequestro da un milione di euro

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

Torna su
ForlìToday è in caricamento