rotate-mobile
Giovedì, 11 Agosto 2022
Cronaca

Alessandrini (Pd): "All'ospedale medici formati a un servizio e poi sospesi"

Nell'unità operativo di pneumologia interventistica dell'ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì, da aprile 2013 "la maggioranza dei medici formati per l'attività è stata 'sospesa' dall'attività di pneumologia interventistica

Nell’unità operativo di pneumologia interventistica dell’ospedale Morgagni-Pierantoni di Forlì, da aprile 2013 “la maggioranza dei medici formati per l’attività è stata ‘sospesa’ dall’attività di pneumologia interventistica con broncoscopie rigide e torascopie svolta in sedazione profonda con gli anestesisti, e lasciata alla sola attività di fibrobroncoscopia”, nonostante anche “i requisiti formativi previsti dalle Linee guida di pneumologia interventistica prevedano che il medico specialista, dopo l’apprendimento di tecniche di broncoscopia, esegua almeno 10/20 interventi annui di broncoscopia interventista rigida”.

A segnalarlo è Tiziano Alessandrini (Pd), in una interrogazione alla Giunta in cui chiede “per quali motivazioni i medici non possono più esercitare appieno la formazione ricevuta, perdendo manualità e professionalità a fronte di una reperibilità diurna e notturna che devono comunque garantire”. Il consigliere chiede inoltre “con quali criteri sono stati selezionati i medici sospesi” e “quanti interventi di broncoscopia interventista rigida siano stati eseguiti annualmente da ogni medico con pregressa formazione di pneumologia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alessandrini (Pd): "All'ospedale medici formati a un servizio e poi sospesi"

ForlìToday è in caricamento