menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Storico intervento all'ospedale "Morgagni-Pierantoni": primo trapianto di sterno in Romagna

L’intervento è stato eseguito in collaborazione con il team anestesiologico forlivese, diretto dal dottor Stefano Maitan

Dopo il recente insediamento in Romagna del corso di Laurea di Medicina dell'Università di Bologna, un altro storico risultato per la sanità romagnola. All'ospedale "Morgagni Pierantoni" di Forlì un paziente di settanta anni è stato operato con successo di trapianto dello sterno dall’ équipe di Chirurgia toracica forlivese, diretta dal professor Franco Stella. L’intervento è stato eseguito in collaborazione con il team anestesiologico forlivese, diretto dal dottor Stefano Maitan. 

Nove anni fa lo stesso professor Stella aveva effettuato a Bologna il primo trapianto totale di sterno, sostituendo l’80% dell’osso che fa da colonna portante del torace. In particolare, lo sterno impiantato al nosocomio mercuriale, prelevato dalla Banca dell’osso tra quelli compatibili per morfologia e dimensione, è stato decellularizzato per evitare rigetti e rimodellato in sala operatoria. La Chirurgia Toracica dell'Ausl Romagna nell'ultimo anno è diventato il primo centro, per numero di interventi chirurgici  al polmone, in Emilia Romagna e  tra i primi tre centri in Italia.E' anche il primo centro in Emilia Romagna e  tra i primi quattro centri in italia per la chirurgia dell'esofago. 

"Questa tipologia d’ intervento viene impiegata per patologia tumorale, o infettiva, dello sterno ed è la più vantaggiosa perché non richiede terapia immunosoppressiva - spiega Stella -. Ho portato in Romagna la mia esperienza trapiantologica, maturata  in anni di attività nel Centro Trapianti di Bologna,  perché il sistema sanitario dell'Ausl Romagna presenta altissime professionalità anestesiologiche, rianimatorie, pneumologiche, di sala operatoria e di degenza ordinaria".

"La possibilità di eseguire procedure così complesse è infatti strettamente collegata al fatto che l'Ausl Romagna è un sistema sanitario di altissimo livello - precisa Stella - che, non a caso, è stato scelto per l'insediamento di due corsi di laurea di medicina dell' Università di Bologna. Il trapianto effettuato oggi è inoltre perfettamente  riproducibile anche nelle altre sedi degli ospedali di Ravenna e Riccione, dove opero".

"Devo molto della mia formazione,  voglio ricordarlo in questa giornata importante per i trapianti in Romagna - conclude il prof Stella - al mio Maestro prof Ruggero Bazzocchi, originario di Faenza che, quando ho iniziato l'attività, era direttore della Chirurgia Toracica del Sant’Orsola. Mi sono laureato e specializzato con lui ed insieme abbiamo iniziato i trapianti di polmone".

La Fondazione

"L’eccezionale risultato conseguito martedì dalla sanità forlivese e romagnola, grazie alla straordinaria perizia ed alla pari tenacia del professor Stella nel perseguire obiettivi d’eccellenza, conferma la correttezza della visione di lungo termine di tutti coloro che, insieme alla Fondazione, hanno scelto di investire nel sistema sanitario locale, con convinzione e a tutto tondo, con l’obiettivo di assicurarne l’eccellenza - sono le parole di elogio del presidente della Fondazione Carisp, Roberto Pinza -. La crescita, veloce e potente, del nostro sistema sanitario, coronata quest’anno anche dall’apertura del corso di laurea in medicina, conferma il suo ruolo di modello e punto di riferimento per l’intero sistema sanitario nazionale ed, ancor prima, di sicuro punto di riferimento per tutti i cittadini, che sanno di poter contare - sul proprio territorio, e quindi vicino ai propri cari nel momento del bisogno - su un’assistenza di qualità assoluta in uno spettro sempre più ampio di ambiti di intervento".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento