La città che non va, via Monda resta un inferno... anche di escrementi

Nuove segnalazioni di problematiche e disservizi all'interno della rubrica 'La città che non va', che mira a raccogliere le indicazioni dei cittadini su come migliorare la città ed eliminare punti di pericolo o di degrado

Nuove segnalazioni di problematiche e disservizi all'interno della rubrica 'La città che non va', che mira a raccogliere le indicazioni dei cittadini su come migliorare la città ed eliminare punti di pericolo o di degrado. Ecco una nuova segnalazione, che proviene da San Martino in Strada. Già tempo fai residenti – firmatari anche della petizione 'Via Monda Inferno – avevano lamentato l'assenza di controlli delle forze dell'ordine sui clienti in uscita dalla vicina discoteca di San Martino in Strada, ed ora giunge una nuova denuncia. Per inviare la tua segnalazione: redazione@romagnaoggi.it (le segnalazioni non devono essere anonime e possibilmente munite di materiale fotografico).

Scrive nella sua segnalazione fotografica (allegando una foto piuttosto eloquente, anche se non molto “presentabile”) Beatrice Picchetti: “sono una residente di via Marco Briganti a S.Martino in Strada. Vi invio la foto in allegato perché vorrei rendere partecipe il nostro caro Sindaco di una delle tante situazioni in cui ci troviamo, il mattino dopo l'apertura della discoteca, all'uscita delle nostre abitazioni. Sono una delle tante che ha firmato la petizione "Via Monda forli inferno" ma che non ha mai visto,da un anno a questa parte, un minimo miglioramento del problema che è stato denunciato. Un problema fatto di schiamazzi notturni, gente ubriaca che all'uscita suona campanelli fino a bruciarli, che provoca danni alle macchine parcheggiate ed altro ancora che non sto ad elencare perché la foto rende già bene l'idea. Vorrei sapere dal Sig.Sindaco dove sono i controlli che ci erano stati "assicurati" a seguito della petizione, visto che neanche Carabinieri e polizia ne erano al corrente fino ad una settimana fa. Sta diventando una situazione veramente insopportabile non ne possiamo più”.

Potrebbe interessarti

  • Smettere di fumare: come affrontare la dipendenza senza ricaderci

  • 7 cose da fare in casa prima di partire per le vacanze: tu le hai fatte?

  • Dalla G alla A: come migliorare la classe energetica di casa

I più letti della settimana

  • Arriva al pronto soccorso e muore in poche ore, ucciso da una meningite fulminante

  • Tragedia di ritorno dal mare causata da un colpo di sonno: ventenne muore in autostrada

  • Dipendente comunale ucciso dalla meningite fulminante, profilassi anche in alcuni uffici municipali

  • Feroce scazzottata in centro storico, ragazzo in coma al "Bufalini"

  • Tragedia nella notte in A14: tra i due morti anche una forlivese

  • "Afferra i bambini e allarma le mamme": paura in centro. La polizia ferma un uomo

Torna su
ForlìToday è in caricamento