rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca

Pusher con 8 chili di droga vive nella casa popolare? "Se è così lascerà l'alloggio"

Il vicesindaco Mezzacapo: "Se dovesse risultare veramente così, provvederemo a mandare via quesa persona"

Dopo il caso di madre e figlia abitanti in un alloggio Acer di Forlì denunciate per aver rubato una gattina di razza in un negozio di animali e tentato di venderla su Facebook ci sarebbe un altro caso ancor più clamoroso. Sarebbe infatti un residente di un casa popolare l'uomo che nei primi giorni di febbraio di quest'anno è stato sorpreso con un quantitativo di 8 kg di sostanze stupefacenti.

"La nostra Polizia Locale con la nuova squadra farà tutti gli accertamenti del caso - dice il Vicesindaco Daniele Mezzacapo - e noi, poi, se dovesse risultare veramente così, provvederemo a mandare via quesa persona, lasciando l'alloggio a qualcuno bisognoso.  Ribadisco che occorre assegnare questi spazi esclusivamente a cittadini che lavorano onestamente. La casa popolare, che è stata costruita con i soldi della collettività, non deve essere un covo per il malaffare, ma va assegnata a gente per bene".

Il vicesindaco leghista Daniele Mezzacapo ribadisce ancora una volta quindi che non tollera che gli appartamenti dell'Acer siano abitati da ladri, spacciatori e delinquenti. "Il regolamento per l’assegnazione delle case popolari prevede la decadenza dall’assegnazione dell’appartamento per chi delinque, la normativa regionale anche, ebbene non mi farò quindi scrupoli nel chiedere agli uffici di applicare la norma quando si verificano casi con rilevanza penale. Se davvero lo spacciatore che è stato trovato con 8 kg di droga era un residente Acer sarà cacciato come è giusto che sia e al suo posto ci andrà una famiglia in difficoltà".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pusher con 8 chili di droga vive nella casa popolare? "Se è così lascerà l'alloggio"

ForlìToday è in caricamento