menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Usavano le farmacie come 'bancomat': 13 assalti, due banditi in manette

Gli agenti della Squadra Mobile di Forlì, diretti dal dirigente Claudio Cagnini, hanno individuato i responsabili di 13 delle 16 rapine messe a segno dall'inizio dell'anno ai banconi dei farmaci della città mercuriale e malatestiana

Facevano "bancomat" nelle farmacie della Romagna, in particolar modo tra il Forlivese e il Cesenate. Gli agenti della Squadra Mobile di Forlì, diretti dal dirigente Claudio Cagnini, hanno individuato i responsabili di 13 delle 16 rapine messe a segno dall'inizio dell'anno nei banconi dei farmaci della città mercuriale e malatestiana. Mercoledì gli uomini della Questura di Corso Garibaldi hanno eseguito un'ordinanza di custodia cautelare in carcere richiesta dal sostituto procuratore Monica Guidi e firmata dal giudice Luisa Del Bianco nei confronti di un 67enne bellunese, attualmente detenuto nella casa circondariale di Port'Aurea, a Ravenna. L'uomo era stato arrestato il 10 settembre scorso in flagranza, mentre si stava preparando all'ennesimo colpo a Faenza. Nei guai anche un foggiano di 41 anni, già noto alle forze dell'ordine. Nessun collegamento tra i due, ma un unico fattore comune: la predilezione per le rapine nelle farmacie.

LE RAPINE - Sono complessivamente nove le rapine attribuite al bellunese. La prima il 10 gennaio alla Farmacia Buda di via Moretti a Cesena, con un bottino di mille euro. Venti giorni più tardi ha colpito a Savignano sul Rubicone, alla parafarmacia Elisir (2mila euro). Nuovo assalto il 4 marzo, alla Farmacia Lanzoni di via Matteotti a Cesena, con un bottino di poco più di mille euro. Il 21 marzo il bandito si è spostato qualche chilometro più a nord, cominciando a perseguitare i camici bianchi forlivesi. Alla parafarmacia Boccazzi di viale dell'Appennino aveva 'prelevato' 710 euro. (IL VIDEO)

Dopo un periodo di pausa, il 67enne è tornato a far visita alla città mercuriale: nell'ordine ha rapinato la farmacia del Ronco (11 maggio, mille euro), la farmacia comunale dell'Ospedaletto (15 guigno, 1935 euro); la farmacia Argenta a Cesena (25 giugno, 1000 euro), la farmacia Risorgimento (6 luglio, 210 euro) ed infine la Farmacia Santini a Cesena (31 luglio, bottino mille euro). Identico il modus operandi: il malviventi agiva col volto travisato ed una pistola. Pedinato dagli agenti della Squadra Mobile di Pesaro, è stato assicurato alla giustizia con l'azione anche dei colleghi di Forlì e Ravenna mentre si stava preparando a rapinare la Farmacia dell'Ospedale, in via San Giuliano a Faenza.

ALTRO RAPINATORE IN MANETTE - Complessivamente dall'inizio dell'anno sono state 16 le rapine commesse nel territorio provinciale ai banconi dei farmaci. Le indagini della Squadra Mobile hanno permesso di individuare un altro rapinatore seriale, responsabile di quattro colpi: quello del 18 maggio alla Farmacia Cagli di via Decio Raggi (bottino 4mila euro); del 19 giugno e 24 luglio alla Malpezzi di via Andrea Costa (1260 euro e 500 euro i bottini) ed infine quella del 31 luglio alla Farmacia dell'Ospedale, in Corso della Repubblica in pieno centro a Forlì (700 euro). Si tratta di un foggiano di 41 anni, già denunciato oltre cinque anni fa dagli uomini della Questura di Corso Garibaldi per una rapina in una farmacia a Forlì e ad un supermercato a Savignano. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, il malvivente arrivava nella città mercuriale in treno o con uno scooter rubato da Rimini.

In un caso aveva rubato un'auto per assicurarsi la prima parte della fuga. Agiva armato di un cacciavite e col volto travisato. Indagato dalla Procura di Pesaro, è stato indagato con l'accusa di rapina aggravata continuata. Il 41enne tra aprile e luglio ha commesso una decina di colpi tra farmacie e supermercati, tra le quali due a Pesaro, due a Fano e due a Riccione. E' stato arrestato lo scorso agosto dagli agenti del Commissariato di Polizia di Fano mentre stava per mettere a segno l'ennesimo assalto. Restano aperte le indagini su altre tre rapine: quella del primo luglio a Savignano, del 5 settembre in viale dell'Appennino a San Martino in Strada e del 26 settembre al punto vendita di via Bertini.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento