rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

L'allarme del Sap: "Rischio chiusura per la Polizia Postale di Forlì"

"L’originario progetto di chiusura dei presidi di polizia e della soppressione nella nostra provincia della Sezione di Polizia Postale purtroppo non è mai stato messo da parte", esordisce il segretario provinciale del Sap, Roberto Meloni

La Sezione di Polizia Postale di Forlì a rischio chiusura. E' l'allarme che lancia il segretario provinciale del Sindacato Autonomo di Polizia, Roberto Meloni. "L’originario progetto di chiusura dei presidi di polizia e della soppressione nella nostra provincia della Sezione di Polizia Postale purtroppo non è mai stato messo da parte - esordisce Meloni -. Da tempo chiediamo che la Sezione forlivese venga rinforzata con l’invio anche di un ulteriore Ufficiale di Polizia Giudiziaria che possa affiancare e sostituire il Comandante nella ricezione delle denunce ed in tutte quelle attività specifiche".

"Invece abbiamo avuto conferma in questi giorni che a breve la sezione forlivese perderà ben due componenti senza sostituzione - afferma il sindacalista -. Uno per un meritato pensionamento e l’altro promosso perché vincitore di concorso e per questo incredibilmente trasferito d’ufficio in Questura. La promozione del collega avrebbe consentito finalmente di aumentare il già alto livello di professionalità e competenza del personale. Invece il mai sopito e neanche tanto celato progetto di chiusura delle sezioni provinciali della Polizia Postale e delle Telecomunicazioni, frutto di uno scellerato programma di risparmi attuato unicamente attraverso tagli lineari, sta dispiegando i suoi effetti nefasti che porteranno, se non avremmo una inversione di tendenza, ad una sicura chiusura dell’ufficio".

"In un momento in cui la criminalità è in aumento e il terrorismo internazionale è tornato a far paura, rimane incomprensibile l’idea chiudere gli uffici della Polizia Postale unici presidi in prima linea nel contrasto ai reati informatici - evidenzia Meloni -. Il progetto di chiusura delle sezioni di Polizia Postale e delle Comunicazioni lascerebbe in Emilia Romagna un unico Ufficio specialistico, ubicato a Bologna. All’atto pratico ciò significherà che qualora un cittadino forlivese vittima di reati informatici volesse avere un confronto diretto con uno specialista del settore dovrà recarsi a Bologna od Ancona. Per questo motivo rivolgiamo il nostro appello a tutte le forze politiche locali, alle istituzioni ed ai cittadini affinchè si facciano portavoce della giusta richiesta di sicurezza che proviene dai territori “di periferia” troppo spesso sacrificati. La battaglia continua anche dal nostro territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'allarme del Sap: "Rischio chiusura per la Polizia Postale di Forlì"

ForlìToday è in caricamento