Il cantiere della fibra ottica fa saltare il tubo ad alta pressione dell'acquedotto

I tecnici di Hera sono giunti immediatamente sul posto, ma la perdita d'acqua è andata avanti copiosa fino in serata, trattandosi di un intervento necessitante di alcune ore per la riparazione

E' stato il cantiere della posa della fibra ottica in via Campo di Marte a causare la rottura di una tubazione ad alta pressione dell'acquedotto forlivese. Si tratta di un tubo da 30 centimetri di diametro, alimentato dal vicinissimo serbatoio 'Spazzoli', la torre dell'acquedotto che si trova nell'area del campo di atletica, adiacente all'incrocio in cui si è verificata la rottura. Sarebbe questa la causa, secondo i tecnici di Hera, della “fontana” che si è sprigionata dal sottosuolo tra via Campo di Marte e viale Spazzoli, in mezzo all'incrocio semaforico, intorno alle 15.45 di martedì. Da capire se la rottura sia stata causata dalla foratura della tubatura, durante le attività di cantiere, che in verità  non vanno particolarmente in profondità nel sottosuolo stradale, oppure se il tubo si sia danneggiato per una vibrazione connessa al cantiere.

I tecnici di Hera sono giunti immediatamente sul posto per la gestione tempestiva dell'emergenza, ma la perdita d'acqua è andata avanti copiosa fino in serata, trattandosi di un intervento necessitante di alcune ore per la riparazione. La conclusione dell'intervento è avvenuta intorno alle 20. Nessuna utenza, a seguito della rottura dell'acquedotto è rimasta priva di acqua, neanche nelle case a ridosso. La rete acquedottistica forlivese è organizzata “a maglie” e non “a rami” e quindi l'interruzione dell'erogazione dell'acqua dal serbatoio 'Spazzoli' è stata compensata con l'aumento dell'acqua immessa in distribuzione dal serbatoio 'Diaz' che si trova alla Rocca di Ravaldino. La rottura ha comportato anche alcuni disagi per il traffico in transito per l'incrocio.

IL VIDEO - spettacolare perdita d'acqua all'incrocio Spazzoli-Campo di Marte

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La triste fine di una grande azienda del forlivese: dichiarato il fallimento dopo oltre 50 anni

  • Un bagliore visibile a chilometri di distanza: incendio in un'azienda

  • Sfilata in intimo contro i pregiudizi: in Piazza Duomo a Milano anche la forlivese Giulia Gambini

  • Festa di compleanno al ristorante con rissa finale e tavoli ribaltati tra due invitati

  • Storica gioielleria chiude dopo 73 anni, tre generazioni si sono susseguite dietro al banco

  • Terzo lotto della Tangenziale, partita la procedura per i 70 espropri di pubblica utilità

Torna su
ForlìToday è in caricamento