menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, Morrone (Lega): "Smascherato il teatrino del PD"

“Ieri in Consiglio Comunale è andato in scena l’ennesimo teatrino del PAL” – interviene con una nota il Segretario Prov.le della Lega Nord Forlì-Cesena, Jacopo Morrone, all’indomani dell’incontro svoltosi in Comune

“Ieri in Consiglio Comunale è andato in scena l’ennesimo teatrino del PAL” – interviene con una nota il Segretario Prov.le della Lega Nord Forlì-Cesena, Jacopo Morrone, all’indomani dell’incontro svoltosi in Comune a Forlì sulla presentazione del Piano Attuativo Locale

“Si è voluto condividere un film già scritto con i consiglieri comunali di mezza Provincia - rendendoli partecipi e cercando di sensibilizzarli di un disastro annunciato da tempo ”

“È inutile infatti fare incontri ed iniziative quando i giochi sono già stati  fatti. La politica di tagli ai servizi primari nel nostro territorio giusta o sbagliata che sia è stata decisa a Bologna di comune accordo tra l’Assessore Lusenti del PD e la Direttrice Generale Licia Petropulacos. I politici locali del PD purtroppo per noi cittadini non contano molto, anzi diciamo che le istanze pervenute dal territorio (con riunioni , assemblee, tavoli) non sono state nemmeno prese in considerazione. Ricordiamo infatti che il Sindaco di Forlimpopoli nonché Presidente della Conferenza Socio Sanitaria,  Paolo Zoffoli, ha assistito impotente alla chiusura del il Pronto Intervento sotto i propri occhi.” Come Lega Nord esprimiamo solidarietà al Sindaco Zoffoli che sta pagando a caro prezzo gli errori commessi dalla gestione della problematica sanità dal PD locale.

“Sono ben impresse nella memoria di tutti noi le parole rassicuranti dei politici forlivesi del PD, con in testa Guglielmo Russo Vice Presidente della Provincia FC, che hanno rassicurato la popolazione fino all’ultimo giornogarantendo che il servizio di primo intervento a Forlimpopoli, sarebbe rimasto aperto: tutte bugie dalle gambe corte – continua Morrone. La Lega Nord aveva avvisato a più riprese i forlimpopolesi e i comuni limitrofi del contrario con manifesti, banchetti e proteste.”

“Non mi stupisco dell’imbarazzo dei politic! i di pro fessione del PD che adesso cercano di venderci degli ambulatori o case della salute come progetti avveniristici dell’ultima generazione addirittura migliori del pronto intervento – tutte chiacchiere che non tengono conto del grado di alfabetismo di noi cittadini in grado probabilmente di non capire la differenza fra un dolore intercostale e un infarto ma ben capaci di capire e comprendere la differenza tra un infermiere e un medico con profondo rispetto per entrambi le categorie.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento