menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crac Sapro, notificati più di venti avvisi di garanzia

Terremoto giudiziario tra Forlì e Cesena. Nelle prime ore di lunedì, infatti, sarebbero stati notificati una ventina di avvisi di garanzia nell'ambito dell'inchiesta avviata dalla Procura di Forlì

Terremoto giudiziario tra Forlì e Cesena. Nelle prime ore di lunedì, infatti, sarebbero stati notificati  una ventina di avvisi di garanzia nell'ambito dell'inchiesta avviata dalla Procura di Forlì relativa al  fallimento della società Sapro spa, la società pubblica per l'urbanizzazione delle aree industriali del territorio. Un crack che all'epoca dei fatti venne stimato in cento milioni di euro.

La conclusione dell'indagine, coordinata dal sostituto procuratore Filippo Santangelo, ha comportato la notifica degli avvisi a una serie di ex amministratori della società ma riguarderebbe anche soggetti esterni alla gestione diretta della società. L'ipotesi di reato sarebbe quella di bancarotta fraudolenta e altri reati.

La Sapro è stata dichiarata fallita il 7 dicembre del 2010  al termine di una serie di vicissitudini di carattere giudiziario cominciate con l'istanza di fallimento presentata dal pm Santangelo nel marzo del 2010. A pesare sulla società un indebitamento superiore ai cento milioni di euro contratto negli anni soprattutto con le banche del territorio forlivese. Intanto è in corso l'opera del curatore fallimentare della società, Italo Bruno Vergallo, che sta lentamente ripagando i creditori con la cessione del cospicuo patrimonio immobiliare della società, costituito da edifici e aree urbanizzabili.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ForlìToday è in caricamento