Sciagura di Corinaldo, "Siano intensificati i controlli sull’affluenza reale del pubblico"

Sei persone, cinque ragazzini e una madre di 39 anni che accompagnava il figlio, hanno perso la vita mentre attendevano il concerto del rapper Sfera Ebbasta

l mondo della notte è ancora scosso dalla tragedia accaduta nella discoteca "Lanterna azzurra" di Corinaldo, in provincia di Ancona. Sei persone, cinque ragazzini e una madre di 39 anni che accompagnava il figlio, hanno perso la vita mentre attendevano il concerto del rapper Sfera Ebbasta. Una tragedia che, evidenziano dalla Cgil, impone "un’attenta riflessione". Alda Germani, segretario della Fp Cgil Emilia Romagna e Alessandro Monari, segretario della Fp-Cgil Vigili del Fuoco, citano i contenuti del decreto ministeriale 261 del 22 febbraio 1996, "specialmente dove si sottolinea che nei casi in cui non vengano rispettati i numeri di capienza previsti, debbano scattare le misure di prevenzione, e dove si prescrive come la vigilanza dei Vigili del fuoco debba essere attivata per far mantenere  le giuste proporzioni di densità di affollamento per metro quadrato, assumendo così le doverose misure a tutela della pubblica incolumità".

"Ci chiediamo quanti possano essere i locali di pubblico spettacolo nella nostra regione (sale da ballo, discoteche, cinema multisala e sale concerti) le cui condizioni possano essere simili a quelle che sembra abbiano contribuito a generare il disastro di Corinaldo - affermano i sindacalisti -. Riteniamo assolutamente indispensabile che le prefetture, le autorità locali di pubblica sicurezza e di vigilanza sul pubblico spettacolo dispongano un’intensificazione dei controlli sull’affluenza reale del pubblico in questi tipi di eventi, non limitandosi a prendere atto di quanto dichiarato dai gestori. Non è tollerabile che in un paese con la storia e la cultura di sicurezza e prevenzione incendi come il nostro, si possano verificare episodi di questa portata tanto più se dovuti alla mancanza di controlli o al prevalere della logica del profitto su quella della salvaguardia della vita umana".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Terrona", il caso della lite condominiale finisce in tv: "Non sono razzista, insulti sotto l'effetto dell'ira"

  • Il maggiordomo vince in tribunale ed eredita 4 milioni di euro

  • Escort e over 45, la trasgressione non ha età: il lato piccante e proibito di Forlì

  • Dopo la collisione cade sull'asfalto, le auto lo schivano: paura in A14 per un centauro

  • Oltre un milione di spettatori per il servizio sull'ospedale di Forlì in onda su Rai Tre

  • La "Panda" diventa un'auto stupefacente: la droga era nascosta nel pianale, tre arresti

Torna su
ForlìToday è in caricamento